Biotestamento, la protesta dei parroci in Molise: campane a morto

Molise le chiese le suonano al biotestamento campane a morto in 6 paesi

LA PROTESTA

Sei parroci molisani e le campane che suonano a morto.

LA PROTESTA- La protesta è dei parroci di Carovilli e Pietrabbondante (Isernia), e di quelli di Castropignano, Salcito e Duronia (Campobasso). In Molise infatti i parroci di alcuni paesi sono decisi ad attirare l'attenzione in particolare sulle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat), nell'ambito della legge sul testamento biologico, attraverso il suono di campane a morto. Il manifesto di necrologio esposto a Pietrabbondante recita: "Le campane suonano a morto perché la Vita è vittima della morte dall'aborto all'eutanasia delle Dat. Con queste l'Italia ha scelto di 'far morire', non di far vivere". Prosit". A renderlo noto è il parroco di Carovilli, Don Mario Fangio."Con ciò hanno voluto richiamare l'attenzione delle loro comunità sul funesto evento legislativo, che creerà una grande mole di problemi e minerà alla base la certezza della indisponibilità della vita umana.

Contro la norma si è espressa pubblicamente la Cei. I sacerdoti chiedono di "emendare sostanzialmente al Senato la norma e bocciarla come inutile, potendo fare riferimento già alle normative sull'accanimento terapeutico e sulle cure palliative".

Twenty killed in school minibus crash in South Africa
Panyaza Lesufi , the official responsible for education in Gauteng province, has said it is a "dark day". Several children were injured with reports some were dragged from the wreckage by people at the scene.


Negativo il giudizio sul biotestamento del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei: "Rimane un testo nel quale non possiamo riconoscerci, pur rilevando l'impegno con cui alcuni hanno cercato di migliorarne singoli aspetti". Invece, questo testo è adatto a un soggetto che si interpreta a prescindere dalle relazioni, considerandosi padrone assoluto di una vita che non si è dato.

La proposta di legge passata giovedì all'esame della Camera prevede che il paziente possa rifiutare anche l'idratazione e la nutrizione artificiali.

Latest News