Lega, urne aperte per le primarie Fava sfida il segretario Salvini

Matteo Salvini ha vinto le primarie per le segreteria della Lega Nord con l'82,7% dei voti.

Alle primarie Matteo Salvini batte Gianni Fava, sostenuto da Roberto Maroni e da Umberto Bossi. Ma che Matteo Salvini potesse non vincere queste primarie della Lega Nord era praticamente impossibile.

Se nelle regioni dell'estremo Nord (Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Friuli, Veneto), Milano esclusa, l'adesione alla cosa salviniana è stata quasi unanime, nelle regioni del Centro-nord gli elettori son stati più divisi sulla strada che la Lega percorrerà nei prossimi 4 anni. "Le emergenze oggi sono due".

Nonostante in tanti abbiano parlato delle primarie come di un momento di confronto, ora Salvini forte della leadership indiscussa minaccia di estromettere chiunque tenti di destabilizzarlo: "Io non caccio nessuno, ma la Lega d'ora in poi avrà una voce unica, e chiunque dica qualcosa fuori posto si può accomodare fuori dalla porta". "Onore al vincitore, a lui l'onere di guidare la Lega verso nuovi obiettivi".

China's Xi says Belt and Road summit reaches consensus, achieves positive outcomes
At the start of the gathering Sunday, Xi pledged additional financing for the initiative totaling 780 billion yuan ($113 billion). Treasury Secretary Henry Paulson said Beijing needs to make its initiative more transparent to attract partners.


"Sono molto soddisfatto della compattezza del dato piemontese - ha commentato sui sociali Riccardo Molinari, segretario piemontese della Lega - a sostegno del Segretario Federale Salvini, superiore alla media federale".

Quanto al suo 17,3%, "per me è un risultato straordinario - dice Fava - Sarò l'unico rappresentante, nel consiglio federale, del mondo indipendentista". Nel Pd, invece, hanno votato sia i tesserati sia chi si è dichiarato elettore. Non ho tempo da perdere con i nostalgici. Nella Lega Nord votano i circa 15mila soci militanti, con almeno un anno di anzianità.

"Sono riconoscente a Umberto Bossi ma c'è un limite a tutto". Ieri, fresco di riconferma alla guida del partito, ha lanciato un messaggio diretto al governatore Roberto Maroni: la maggioranza che ora guida la Regione e che vede sedere allo stesso tavolo Carroccio e Lombardia Popolare (ex Ncd) - oltre Forza Italia e FdI - non è più replicabile in vista di un mandato bis.

La giornata di Fava è cominciata presto. "Vogliamo cancellare la legge Fornero, è la prima che andrò a cancellare se vado al governo, poi la legittima difesa e lotta all'immigrazione".

Latest News