Agente della Polfer e militare accoltellati alla Stazione Centrale di Milano

Keystone

Keystone

Gli agenti hanno chiesto i documenti e lui ha estratto il coltello aggredendoli. È accaduto intorno alle 20 nella stazione centrale di Milano, dove una coppia mista formata da due militari dell'Esercito e da un agente della Polfer è stata aggredita da un cittadino milanese di origini nordafricane durante un'operazione di routine. Le loro condizioni non sarebbero gravi. Uno dei due militari, 30enne, è stato ferito lievemente alla spalla all'altezza della clavicola, portato all'ospedale Sacco, è stato subito dimesso. Del caso si occupa la Polfer.

Mexico's president calls for more protection of journalists
Mexican president Enrique Pena Nieto tweeted his condolences for the murder of one of the country's most famous journalists. Ricardo Sanchez Perez del Pozo, a lawyer with a background in worldwide law and human rights, took over the post.


Inizialmente ha finto un malore ma il medico che lo ha soccorso ha escluso patologie o ferite. Il giovane, italiano di famiglia marocchina, in tutta risposta, avrebbe tirato fuori una lama - pare un coltello, anche se è ancora da appurare - e ha colpito in modo fulmineo i tutori della legge. Un elemento che potrebbe aprire scenari ma che al momento è un puro dettaglio estetico senza alcun riferimento certo a possibili radicalizzazioni. Dura la reazione del governatore della Lombardia Roberto Maroni che attraverso Twitter ha chiesto l'annullamento della marcia per i migranti di sabato prossimo, evento molto atteso che chiamerà circa diecimila persone. Un militare dell'Esercito e un agente della polizia ferroviaria sono stati feriti a coltellate da un nordafricano. Non corrono pericolo di vita ma per gli inquirenti alcuni elementi emersi in relazione alle indagini sul giovane marocchino lascerebbero aperti molti dubbi.

Latest News