Campania / M5S: Fabbrica dei debiti fuori bilancio, pronto un pacchetto di iniziative

In commissione Bilancio, abbiamo nuovamente richiesto le motivazioni, facendo presente le molteplici incongruenze. Lo assicura, in una nota, l'assessore al Bilancio della Regione Campania, Lidia D'Alessio, replicando alle accuse lanciate ieri, nel corso di una conferenza stampa, dai consiglieri Ciarambino, Muscarà e Saiello che hanno analizzato molte delle criticità sollevate nella lettera di dimissioni irrevocabili dal Collegio dei Revisori dei Conti firmata il 2 maggio scorso dall'ex presidente Antonio Porcaro. "Non casualmente parliamo di fabbrica dei debiti fuori bilancio e porteremo questa questione gravissima all'attenzione dell'intero Consiglio regionale".

Trump denies telling Comey to back off Flynn investigation
Trump said there was "no collusion" but added that he can only speak for himself. He was controversially fired by the president on May 9.


"Noi lanciamo l'allarme sulla pericolosa allergia al controllo da parte di De Luca - fa notare - e non solo nei riguardi degli organi terzi, ma anche degli organi consiliari preposti al controllo". I 600 milioni di debiti fuori bilancio addirittura "accumulati in due anni" sono i debiti portati in bilancio della Regione a copertura di situazioni debitorie di tanti anni passati tra la Regione e l'Eav e, come sanno bene i Cinquestelle, sono relativi al risanamento dell'azienda di traporto regionale. Lo ha detto lo stesso De Luca, che ha sottolineato il difficile rapporto con il precedente commissario, il toscano Joseph Polimeni: "Ci sono situazioni talmente diverse in Italia per cui c'è la necessità di nominare i presidenti delle Regioni commissari". Denuncia che ha colto nel segno, visto che De Luca ha inserito questo provvedimento nella recente legge di semplificazione, scrollandosi di dosso ogni responsabilità. Abbiamo chiesto perché il regolamento di contabilità, che disciplina procedure e controlli della contabilità regionale, manchi in Campania, nonostante la legge che lo prevede sia del 2011 - aggiunge - l'assessore al Bilancio ci ha risposto che il gruppo di lavoro che stava lavorando alla redazione del regolamento di contabilità, a causa della Legge di stabilità 2016 voluta da De Luca, che cancellava tutti i gruppi di lavoro, è stato sciolto e quindi il lavoro interrotto. "Siamo alle comiche. La Regione Campania è davvero allo sbando - conclude Ciarambino - e le azioni che come M5S abbiamo voluto intraprendere vogliono dare forza e legittimazione agli organismi di controllo che De Luca sta tentando di delegittimare".

Latest News