Valentino Rossi: "Sono primo, ma..."

Valentino Rossi:

Valentino Rossi: "Sono primo, ma..."

"E' stata una pessima sorpresa per me e per il team perchè non ci aspettavamo un weekend così negativo - assicura il "Dottore" in Francia -". Rossi prosegue descrivendo i momenti di rivalità e di rapporto con Hayden, la carriera del pilota Honda come quella di Rossi è stata lunghissima; i due si sono scontrati e hanno diviso lo stesso box diverse volte.

"Nicky è uno dei migliori amici che ho avuto nel paddock". E' davvero un peccato perchè Nicky, oltre ad essere stato un grandissimo pilota, è soprattutto un bravissimo ragazzo, sempre sorridente. - Ha detto Valentino Rossi- Oggi rimane molta tristezza. L'ho praticamente visto crescere: è un grande pilota, un grande avversario e una grande persona sempre positiva. Andare in bici è pericolosissimo, come anche in moto; quanto successo non è un caso. Il pilota americano è stato vittima di un incidente a Riccione, mentre si stava allenando in bicicletta.

Andrea dice che a Jerez è stata trovata una buona base, ma che ancora si sta cercando il giusto compromesso per migliorare la frenata, senza penalizzare la maneggevolezza, punto forte della GSX-RR. A preoccupare maggiormente sono le lesioni alla testa. Abbiamo una moto di tipo diverso, vediamo cosa faremo. Hayden? Lo conosco dal 2008, fu carino con me, ricordo una bellissima festa in Australia.

Labour spending plans to create £58bn hole in public finances, claim Tories
A chastened McCluskey, whose union's support and money has been key in propping up Corbyn, issued a statement on Wednesday claiming his words to Politico were taken out of context.


"Ma noi dell'Inter siamo poco credibili anche quando facciamo finta", replica Valentino. "Auguro ogni bene a lui e alla sua famiglia". E' una pista magica. Però i test qui sono andati bene, quindi siamo fiduciosi. Inoltre c'è da capire il meteo.

CIRCUITO DI LE MANS - Il circuito Bugatti, che può ospitare fino a 100.000 visitatori, si trova a quasi 5 Km da Le Mans, piccola cittadina a 200 Km a sud-est di Parigi.

Ora ci si attende un colpo di reni da parte del buon vecchio Nicky, che deve continuare a lottare e magari chissà, ricordando quel favore, la prossima volta sarà Rossi a dare un passaggio con la moto al vecchio Hayden, magari per tornare a casa da quel maledetto ospedale. Mi sento sempre più a mio agio. "Il podio? Tutto è possibile, bisogna solo avere la mente sgombra e pensare al risultato".

Latest News