Europa: "sì ai contenuti in streaming dall'estero"

Formazione continua

Novità Fonder – bandi 2017 per formazione continua lavoratori

"I cittadini UE con sottoscrizioni a pagamento online per film, eventi sportivi, musica e serie TV potranno accedere a questi contenuti durante un soggiorno all'estero in un altro paese UE". Le nuove regole sono state adottate con 586 voti favorevoli, 34 contrari e 8 astensioni, e come nel caso del roaming gratis sono state pensate per favorire l'uso lecito e bloccare un eventuale uso illecito di questa libertà: le piattaforme di streaming infatti dovranno permettere la visione ma dovranno anche prendere misure misure "efficaci e ragionevoli" per verificare che l'abbonato non si sia trasferito definitivamente in un altro paese UE.

In una successiva decisione approvata dal Consiglio nel settembre 2016 - alla quale il Parlamento si era opposto - gli Stati membri hanno convenuto che 54.000 dei 160.000 posti potrebbero essere utilizzati per l'ammissione di profughi siriani dalla Turchia, nell'ambito del trattato di migrazione UE-Turchia, invece che dall'Italia o dalla Grecia. Tra i metodi previsti c'è il controllo della carta d'identità, i dettagli del pagamento, le informazioni fiscali pubbliche, i dettagli postali e l'indirizzo IP.

Passo in avanti importanti verso un mercato unico digitale. "Queste nuove norme aumentano la mobilità e garantiscono la portabilità agli utenti dei contenuti online europei, senza pregiudicare il diritto d'autore", ha commentato il relatore Jean-Marie Cavada (ALDE, FR). Cade così un'altra barriera che attualmente impediva, ad esempio, a un cittadino italiano di accedere ai contenuti del proprio abbonamento Netflix o Amazon Prime Video se andava in vacanza in Francia, Germania o qualsiasi paese dell'Unione Europea.

US, Turkey spar over Erdogan visit violence, Kurdish support
Earlier in the day, Foreign Minister Mevlut Cavusoglu said the Trump administration understood Turkey's position against the YPG. The security detail, he continued, violated American laws on United States ground, and that can not happen.


Nella giornata di ieri il Parlamento Europeo ha approvato a larga maggioranza una nuova norma che permetterà a tutti i cittadini dell'Unione Europea di utilizzare il proprio abbonamento a servizi di streaming (Netflix, Spotify, Sky Now e simili) anche al di fuori del territorio nazionale (purché rimanga in Europa).

La legislazione deve ancora concludere tutto il suo iter: deve ancora essere approvata formalmente dal Consiglio dei Ministri UE, e in questo caso è probabile che a pronunciarsi per l'Italia sarà un rappresentante del Ministero per lo Sviluppo Economico.

Latest News