Fine del ramadan e festa per i fedeli

La nostra comunità è pronta a testimoniare che nellamore di Allah tutto è possibile: il digiuno, la preghiera e infine la gioia e la festa”. Intanto sui social appare una nuova esortazione degli estremisti dell'Is ad appiccare incendi nei Paesi "crociati".

"Nelle ultime settimane Torino ha vacillato, sì, ma non è caduta - e non cadrà se tutti coloro che la vivono, che sentono di appartenerle, la sosterranno". Vittime anche a Mossul in Iraq durante l'assedio, ormai al termine, da parte delle forze governative della roccaforte jihadista.Il 70% della città è liberata, dicono fonti dell'esercito, restano solo un centinaio di miliziani asserragliati. 30 giorni di digiuno che è tradizione anche a Verona rompere con una festa, un momento di ringraziamento e condivisione con la comunità locale, non esclusivamente musulmana, nel nome di un messaggio di fratellanza e apertura al mondo e alla diversità culturale e religiosa.

IOS 11 can automatically delete apps to save space
The new app allows you to search and browse files stored on your tablet, in apps, on other iOS devices and iCloud Drive. The Dock also "intelligently" suggests apps and it displays the last apps you opened on your iPhone or Mac.


Dopo la preghiera, i fedeli resteranno nel parco per il momento della Khutba, ossia la predica. "Questo è un luogo simbolo", ha dichiarato Taki Hassan, presidente del centro islamico di Ventimiglia. Nel suo discorso l'Imam ha sottolineato l'importanza di questo giorno e ha invitato i fedeli a coltivare la fratellanza e il reciproco aiuto.

La sindaca afferma che l'amministrazione deve "rendere gli spazi pubblici quanto più aperti e accessibili a tutti, salvaguardando le differenze e la pluralità ma anche il rispetto che ognuno di noi deve ai propri vicini". Quello che non va è però la modalità con la quale ciò è stato fatto, perché le strutture pubbliche non si concedono ai singoli (a meno che non esistano emergenze) ma ad associazioni regolarmente costituite e con gli opportuni atti deliberativi. Oltre ad accogliere la moschea, il centro è un punto di ritrovo per tutti i fedeli, si occupa della divulgazione della cultura araba e organizza corsi di lingua italiana e attività ricreative rivolte ai bambini.

Latest News