Calciomercato Milan, 'La Gazzetta dello Sport': Morata a un passo

In Spagna Morata vuole lasciare il Real Madrid pressing del Milan

Getty Images

Per convincere il giocatore ci sarebbe pronto un assegno da 10 milioni di euro netti a stagione, ancor di più di Bonucci, e non è da escludere che possano essere aggiunti altri due milioni di bonus, l'ingaggio che il giocatore ormai da tempo chiede. I tifosi di Torino si sentono traditi e non gli risparmiano le critiche.

Si torna poi a parlare dell'ultima trattativa, che ha fatto tanto discutere, ovvero quella che ha permesso al Milan di acquistare Leonardo Bonucci. L'evento è stato anche l'occasione per la firma di una lettera d'intenti fra il club e China Next Generation Education Foundation (Cngef).

La nostra opinione: se il Milan aveva intenzione di inimicarsi ancora di più il popolo juventino, ha scelto decisamente la via più breve. Un passo importantissimo per il club rossonero, che avrà così modo di entrare nel settore scolastico, formando i tecnici locali. Con Lotito è sempre più complicato al di là dei valori economici in gioco.

Ecco il Milan al completo sul palco dell'hotel Ritz Carlton di Guangzhou.

Iranian FM accuses United States of not fulfilling nuclear deal
The deal, forged in July 2015 by Iran and the Obama administration along with Germany and the four other members of the U.N. Zarif accused Washington of violating its part of the deal by calling other states not to do business with Tehran.


Se l'obiettivo di Montella è un attaccante, i cinesi puntano altissimo.

Massimiliano Mirabelli sta portando avanti una campagna acquisti, grazie anche all'amministratore delegato Marco Fassone, decisamente straordinaria con il Milan. Questa volta non c'è stato un atterraggio in elicottero, ma come per il numero uno di Fininvest gli effetti sul mercato sono stati immediati: Donadoni, Giovanni Galli, Rossi, Massaro, il compianto Borgonovo, Ancelotti, Colombo e gli olandesi Gullit e van Basten, in due anni tra l'86 e l'87 Berlusconi rifece il look alla squadra e permise al Milan di tornare a vincere lo Scudetto. Morata, Belotti e Aubameyang, uno di loro sarà il bomber del nuovo Milan, il colpo di mercato che dovrebbe chiudere (o forse no), la trionfale sessione di calciomercato del Milan. A prendere parola sulla vicenda è il ds milanista, Mirabelli, che fa il punto della situazione: "Ci dispiace se il Torino si è irritato per Belotti, ma noi stiamo parlando con la dirigenza granata e sanno che stiamo seguendo il Gallo, come altre punte". Insomma, arriveranno ancora fuochi d'artificio. Discorso un po' diverso per Pierre-Emerick Aubameyang: il giocatore del Borussia Dortmund, per caratteristiche, piace e non poco al tecnico rossonero, ma i costi dell'operazione sono incredibilmente alti.

Tifosi cinesi aspettano per gli autografi i giocatori del Milan all'Hotel Ritz Carlton di Guangzhou.

Latest News