Federer vince Wimbledon 2017

Wimbledon 2017- Cilic- Querrey sul piatto la finale

Federer vince Wimbledon 2017

Roger Federer per l'ottava volta vince il torneo di Wimbledon.

Federer insieme a Pet Sampras e William Renshaw con 7 successi è il tennista ad avere ottenuto più successi a Wimbledon.

Domenica, dopo essersi aggiudicato la finale battendo il croato Marin Cilic con il punteggio di 6/3 6/1 6/4, lo svizzero si è seduto in attesa della premiazione e ha dato sfogo alle lacrime quando ha visto comparire nel player box la famiglia al completo, un esordio per i due gemelli più piccoli, i maschietti Leo e Lenny, accanto alle sorelline maggiori, Myla Rose e Charlene Riva.

Pistons To Waive Michael Gbinije
The exact total is $1.312 million for the 2017-18 season, but Gbinije's contract was only partially guaranteed for $500,000. Gbinije would be eligible for one of those two-way contracts if the team chooses to sign him to such a deal.


Diverso è il discorso per Cilic il quale non aveva perso nemmeno un set e anzi aveva asfaltato tutti i suoi avversari a partire dai tedeschi Kohlschreiber e Florian Mayer per arrivare a Steve Johnson e lo spagnolo Bautista-Agut, capace di racimolare solo 6 giochi in tutto il match. In precedenza aveva compiuto la stessa impresa solo negli Australian Open del 2007. Per averlo basterà andare giovedì alla sede della Scuola, al secondo piano di via Tarsia 44, con la pagina del giornale in edicola dove si parla di questa iniziativa.

Nessuno è stato mai come lo svizzero, ad oggi irraggiungibile nella classifica dei Major. E' il più anziano vincitore di Wimbledon dell'Era Open, il terzo più anziano campione Slam dell'Era Open dopo Ken Rosewall che a 37 anni vinse l'Open d'Australia del 1972 e a 36 l'Open d'Australia del 1971. Dolorosa, per Roger, l'unica sconfitta, nella semifinale degli Us Open 2014. L'atto conclusivo del torneo maschile vede di fronte Roger Federer e Marin Cilic. Volevo il record di otto vittorie. E' la migliore, è stata un supporto incredibile in tutti questi anni. Speravo che un giorno o l'altro avrei avuto delle chance per fare ancora meglio di quell'ottavo di finale vinto, magari arrivare in finale e addirittura vincere. Re Roger ha percentuale di prime palle superiore al 70%: 23 i vincenti contro 16 di Cilic e appena 8 errori gratuiti contro i 23 del croato. Mi congratulo con lui per il meraviglioso torneo che ha disputato. "E' brutale quando arrivi nel momento più importante e non riesci a giocartela al massimo per un guaio fisico, ma Marin deve essere orgoglioso di lui", sono le prime parole che Roger - con la sua consueta classe - riserva per l'avversario. Concretezza e fantasia, elementi per i comuni mortali opposti, sono in simbiosi invece nel tennis del campione di Basilea che alla bellezza del gesto accompagna anche l'essenzialità del quindici. "Ho sognato e ho creduto di poter arrivare a questo, ma per rendere il mio sogno reale ho lavorato tanto e poi sono stato ampiamente ripagato", ha raccontato nel post partita.

Latest News