Buoni pasto: da settembre saranno cumulabili fino a un massimo di 8

Buoni Pasto nuove regole in Gazzetta Ufficiale cosa cambia dal 10 settembre 2017

Buoni pasto, “fino a otto in una volta si possono utilizzare per pagare la spesa. Anche nei farmer's market”

Da settembre, sarà più facile mangiare e fare la spesa con i buoni pasto.

La novità non è di poco conto perché dovrebbe sgombrare il campo da una serie di dubbi sulla possibilità di fruire dei benefici fiscali a seguito dell'utilizzo di più ticket in contemporanea, ad esempio per fare la spesa al supermercato. Le nuove norme, contenute in un decreto del ministero dello Sviluppo economico dello scorso giugno, entreranno in vigore il prossimo 9 settembre. La diffusione dei buoni.

[1] Mise, decr. n. 122 del 7.06.2017. Sono compresi quelli preposti a esercitare "la somministrazione di alimenti e bevande; l'attività di mensa aziendale ed interaziendale; la vendita al dettaglio, sia in sede fissa che su area pubblica, dei prodotti appartenenti al settore merceologico alimentare (quindi i mercati e mercatini ndr); la vendita al dettaglio nei locali di produzione e nei locali attigui dei prodotti alimentari; la vendita al dettaglio e la vendita per il consumo sul posto dei prodotti provenienti dai propri fondi", agriturismi e ittiturismi.

Trump touts power of United States nuclear arsenal amid N
Mattis said in a statement that the United States and its allies would win any arms race or conflict with North Korea. Bush was also not successful, Trump said "Obama didn't even want to talk about it".


Con riferimento ai termini di pagamento nei confronti degli esercizi convenzionati, la società emittente è tenuta a rispettare le disposizioni del decreto legislativo 231/2002, come modificato dal decreto legislativo 192/2012. Se si considera il numero degli otto buoni, il limite complessivo dovrebbe essere 42,32 euro nel caso di buoni cartacei e 56 euro nel caso dei ticket elettronici. Il decreto è volto a disciplinare dove e in quale quantità possono essere utilizzati i buoni pasto; fornisce inoltre indicazioni sulle convenzioni che devono essere stipulate tra società che emettono i buoni stessi e gli esercizi commerciali dove possono essere spesi.

Il decreto oltre ad elencare gli esercizi nei quali si possono spendere i buoni pasto, precisa che questi devono essere utilizzati solamente dal titolare e non possono essere ceduti né cumulati oltre il limite di otto buoni.

Latest News