Gastone Moschin: addio all'architetto Melandri di Amici Miei

Gastone Moschin è Morto: l'attore di Amici miei aveva 88 Anni

Addio a Gastone Moschin,attore di stile

Gastone Moschin aveva iniziato la sua carriera d'attore lavorando in teatro, prima allo stabile di Genova e di Milano, poi con una compagnia personale.

Negli anni '90 Moschin si era rifugiato a Narni dove ha dato vita, insieme all'ex moglie Marzia Ubaldi e alla figlia Emanuela una scuola di recitazione che occupava il suo tempo insieme al centro di ippoterapia con i suoi adorati cavalli. I suoi occhi azzurri, il suo sarcasmo sui generis, la sua prestanza fisica, il suo sguardo, non scompariranno mai perché ci sono le opere che ha lasciato, che vivranno in eterno. Una unga carriera fra teatro, cinema e televisione e la partecipazione alla saga cinematografica di "Amici miei", nell'indimenticabile ruolo dell'architetto Rambaldo Melandri. Ma sarà la commedia italiana a portarlo in primo piano, come protagonista. Il debutto nel 1955 in La rivale di Anton Giulio Majano, l'esordio nella commedia all'italiana, il genere che decreterà la sua fortuna d'attore, quattro anni dopo, con L'audace colpo dei soliti ignoti di Nanni Loy. Vengono poi nel 1968 l'avvocato atipico di Italian Secret Service e quello cinico di Sissignore di Ugo Tognazzi, e in Dove vai tutta nuda? di Pasquale Festa Campanile, con Tomas Milian e Maria Grazia Buccella. Non riunicia nemmeno al poliziesco - o al poliziottesco - da Roma bene di Carlo Lizzani (1971) al celebre Milano calibro 9 diretto da Fernando Di Leo, con lui sul set Mario Adorf e una giovane e bellissima Barbara Bouchet, nel 1972. Nel 1973 è un convincente Filippo Turati ne Il delitto Matteotti.

Gastone Moschin è Morto: l'attore di Amici miei aveva 88 Anni
Addio a Gastone Moschin: è morto “il Melandri” di Amici Miei [VIDEO]

Addio a Gastone Moschin: il mafioso Don Fanucci ne "Il padrino Parte II" Una scena del "Padrino - Parte II" in cui Gastone Moschin venne chiamato da Francis Ford Coppola a interpretare il ruolo di Don Fanucci.

Gastone Moschin non deve però la sua fama solamente al film diretto da Mario Monicelli. Il seguito, sempre diretto da Monicelli e con Renzo Montagnani che sostituisce Duilio Del Prete, esce nel 1982 e si rivela il terzo incasso stagionale ed il film italiano piu' visto dell'anno. Nel 1991recita nel telefilm francese Macaronì, ispirato al romanzo autobiografico di François Cavanna, figlio di un muratore italiano immigrato a Nogent-sur-Marne in Francia: Moschin interpreta il ruolo del padre di Cavanna.

Trento, bambina di 4 anni uccisa dalla malaria: primo caso in Italia
A Brescia , infatti, oltre al reparto di Rianimazione pediatrica è presente un Istituto sanitario per le malattie tropicali . Per ora comunque non c'è nessuna certezza, ma nel reparto di pediatria dell'ospedale trentino ci sarà una disinfestazione .


Latest News