Imprenditore muore a 39 anni e dona l'azienda ai suoi dipendenti

Imprenditore muore a 39 anni e dona l'azienda ai suoi dipendenti

Imprenditore muore a 39 anni e dona l'azienda ai suoi dipendenti

Aveva tante passioni ed era un lavoratore indefesso, il destino, però, l'ha voluto strappare alla vita presto.

Un imprenditore friulano, Andrea Comand, 39 anni, di Mortegliano (Udine) scomparso in luglio per un tumore, prima di morire aveva dato disposizioni affinche' si lasciasse l'attivita' - una officina di sua proprieta', avviata nel 2011 - ai cinque dipendenti. Un dolore incredibile per i parenti, gli amici, i colleghi e i dipendenti.

E loro (Dorina Bulfoni, Andrea Benvenuto, Andrea Cuzzolin, Giuliano Fabro e Simone Zanin) lo hanno ringraziato con una lettera pubblicata sul Messaggero Veneto. Il 39enne amava le escursioni in montagna e le moto ma il lavoro era tutto per lui.

Trento, bambina di 4 anni uccisa dalla malaria: primo caso in Italia
A Brescia , infatti, oltre al reparto di Rianimazione pediatrica è presente un Istituto sanitario per le malattie tropicali . Per ora comunque non c'è nessuna certezza, ma nel reparto di pediatria dell'ospedale trentino ci sarà una disinfestazione .


Parole che hanno, come dicevamo, profondamente toccato tutti coloro che le hanno lette; in una regione in cui il ricordo di aziende che hanno chiuso - quale che ne fosse il motivo - lasciando di fatto senza alcuna entrata economica intere famiglie, è ancora forte. Tragedia, perché Andrea Comand, l'imprenditore, è morto di tumore.

"Come sempre ci ha spiazzati - hanno dichiarato i nuovi gestori dell'azienda - con i suoi gesti istintivi, diretti, concreti, impegnativi ma fatti sempre con il cuore". Ci ha insegnato a camminare da soli perche' non era una persona gelosa del suo sapere ma orgogliosa di far crescere le persone che aveva scelto alle sue dipendenze. Andrea nello specifico la considerava parte integrante della sua famiglia e quando ha cominciato a capire che purtroppo la malattia stava prendendo il sopravvento, non ha trovato altra soluzione migliore di quella di affidare l'impresa proprio ai dipendenti storici, decisione presa d'accordo con i familiari e così i suoi eredi alla morte hanno raccolto il testimone rinnovando l'organizzazione aziendale e acquisendo oltre alle quote anche la restante parte della ditta.

Latest News