Milan, Bonaventura cauto: "Lo scudetto è difficile, ma stiamo crescendo"

Milan, Bonaventura cauto: “Lo scudetto è difficile, ma stiamo crescendo”

Milan, Bonaventura: “Scudetto difficile. Rientro contro la Lazio"

Altra settimana, altro Q&A. La Question&Answer è stata trasmetta su Facebook e su MilanTV. Il 5 però mi è sempre piaciuto, ho visto che era libero e ho deciso di prenderlo.

Era iniziata benissimo la stagione di Jack Bonaventura, pupillo dei tifosi rossoneri e di tanti fantallenatori che ne apprezzano la media voto elevata e i tanti bonus. "Non mi ispiro mai a un calciatore, cerco di migliorare le mie caratteristiche". Ora c'è entusiasmo, visti i nuovi acquisti e la nuova proprietà. La società ha fatto un buonissimo mercato, ma ci vorrà un po' di tempo per abituarsi: nelle ultime partite, otto undicesimi erano diversi rispetto alla scorsa stagione.

Il ritorno dall'infortunio: "Ho avuto un problemino muscolare al retto femorale".

Se ha mai pensato al Pallone d'Oro: "Tutti i ragazzi che giocano al calcio ci pensano". Sono apposto e in questi giorni tornerò a dare il 100% in allenamento.

E sul suo recupero: "Con la Lazio dovrei essere a disposizione".

Scuola, ecco tutte le informazioni utili sugli obblighi vaccinali
Si potrà sanare la carenza anche presentando copia della richiesta di vaccinazione alla Asl autocertificabile. Sarà compito delle Asp inviare nuovamente alle scuole gli elenchi con i bambini non vaccinati.


"Nelle prime partite in Europa il pubblico ha risposto dandoci una grandissima carica - ha poi aggiunto - Dobbiamo fare il massimo per arrivare più in alto possibile: in questo torneo il livello poi si alzerà, noi non dovremo farci cogliere impreparati". Ci avevo pensato quando ho visto che era libera, ma non volevo cambiare di nuovo numero. Non sono scaramantico nè uno che guarda troppo ai numeri. "Avevo esordito in A con il 28, mi lega con molte esperienze ma volevo cambiare". Ho sofferto, ma questo mi ha dato la forza necessaria per tornare in campo ancora più forte. "Di estro e fantasia potrei dire Calhanoglu, che è un giocatore tecnico, creativo". Sta facendo bene, deve continuare su questa strada. "Ha delle buone qualità". "Durante la mia carriera ho girato tanti ruoli e mi è servito per vedere meglio il gioco".

Il trasferimento inaspettato durante questa sessione di mercato in Serie A: "Noi abbiamo preso Bonucci dalla Juve che non mi aspettavo venisse". È un giocatore di livello assoluto e ci darà una grossa mano. "Penso sia stato lui il colpo più eclatante". Con lui ho un bel rapporto.

Anzitutto sulle sue prestazioni positive nelle scorse stagioni nonostante gli scarsi risultati della squadra: "Sono contento di essere stato un giocatore importante in questi anni anche se la squadra non ha brillato. contento di essermi espresso bene".

Le sorprese del nuovo Milan: "Spero che possa fare bene Kalinic e che, se dovesse fare tanti gol, può portarci tanti punti in classifica. Spero possa essere lui il top player di quest'anno".

L'emozione più grande con il Milan: "Sicuramente la vittoria contro la Juventus a Doha, abbiamo fatto una mezza impresa". Chi ha più grandi qualità?

Latest News