Bonucci scuote il Milan: "Dobbiamo imparare a sacrificarci"

Sebastiano90           schedule08 settembre 2017 16:36    
                                
   trending_up        42

Sebastiano90 schedule08 settembre 2017 16:36 trending_up 42

Non cerca scuse Leonardo Bonucci, dopo il pesantissimo 4-1 inflitto dalla Lazio al suo Milan. Dopo il rigore siamo crollati, la squadra è stata frenata.

Perché non basta qualche uscita elegante palla al piede o una strigliata al compagno di reparto per ergersi a leader indiscusso di una squadra come il Milan. Merito di una grande Lazio e di un Immobile in stato di grazia (tripletta più assist), però il k.o. dell'Olimpico ha evidenziato tutti i limiti di una squadra in via di costruzione ma ancora parecchio indietro rispetto a quanto ci si aspettava. Con Immobile sono successe delle cose di campo e lì rimangono. "Dobbiamo lavorare e crescere". Oggi abbiamo dimostrato che se non diamo il 100% di noi stessi subiamo anche di più di quello che meritiamo.

Inter, Pinamonti unica 'vera' altrernativa a Icardi: ma Spalletti…
Dubbi anche in mediana con Vecino favorito ma salgono le quotazioni di Gagliardini per affiancare Borja Valero in mezzo al campo. Inter con il collaudato 4-2-3-1 con mister Spalletti convinto di mettere in campo la formazione migliore.


Per voltare pagina ci vorrà tutta l'esperienza dei giocatori più rappresentativi, Bonucci in primis, che dovranno prendere per mano un Milan che dovrà cambiare atteggiamento: "Il compito è mio, dei giocatori più vecchi, del mister e della società: dobbiamo far capire cosa serve agli altri, dobbiamo rimboccarci le maniche e fare squadra, migliorare negli allenamenti, mettere più rabbia e fame in ogni duello".

Latest News