Venezia, Leone d'oro al regista messicano Guillermo del Toro

LOU LUTTIAU MELEINDA ELASFOUR OPHELIE BAU HAFSIA HERZI e ALEXIA CHARDARD

Lou Luttiau Meleinda Elasfour Ophélie Bau Hafsia Herzi e Alexia Chardard

Neppure i temi di migrazione e ambiente toccano troppo il cuore dei giurati e, alla fine, vince il mistero con il racconto dell'amore, tra un mostro acquatico e una donna delle pulizie, raccontata in THE SHAPE OF WATER di Guillermo Del Toro che ottiene un meritato LEONE D'ORO per il miglior film.

Diretto in Italia anche il premio per il miglior film della sezione Orizzonti, assegnato al film "Nico, 1988" di Susanna Nicchiarelli, un road movie incentrato sugli ultimi anni di vita della cantante tedesca musa di Andy Warhol e cantante dei Velvet Underground.

Forza Motorsport 7 entra in fase Gold
Microsoft annuncia l'entrata in fase gold di Forza Motorsport 7 insieme alla data di disponibilità della demo. Pubblicato anche il nuovo trailer del gioco.


Entra un po' di politica nel Palmarès con la Coppa Volpi andata al miglior attore a Kamel El Basha nel film libanese THE INSULT di Ziad Doueiri dove interpreta un meccanico cristiano-libanese che ha troppi conti aperti con i palestinesi per tollerare una modifica idraulica al suo balcone. L'altro Leone d'Argento, il Gran Premio della Giuria, l'ha conquistato Samuel Maoz con il suo Foxtrot; il regista israeliano aveva già ottenuto il Leone d'Oro nel 2009 con il suo precedente film, Lebanon.

Le altre statuette che sono state consegnate sono state quella del Premio Mastroianni per il miglior attore emergente, che quest'anno è stato vinto da Charlie Plummer, mentre il premio speciale della giuria è andato a Sweet Country. Michelle Pfeiffer ha consegnato il riconoscimento per la miglior sceneggiatura a Martin McDonagh, autore di "Three Billboard Outside Ebbing, Missouri". Charlotte Rampling ringrazia i suoi maestri italiani Mostra di Venezia.

Latest News