Cagliari, Sau: "Tenevo alla vittoria e alla rete. Con Pavoletti c'è intesa"

Cagliari, Sau:

Cagliari, Sau: "Tenevo alla vittoria e alla rete. Con Pavoletti c'è intesa"

Una vittoria che ha testimoniato il grande tasso tecnico della squadra di Rastelli, trascinata dalle giocate di Barella e Joao Pedro, i migliori in campo assieme all'attaccante sardo, contro un Crotone troppo rinunciatario e povero d'idee soprattutto in mediana.

Al 23′ ci pensa Pavoletti a scaldare i guantoni di Cordaz con un bel colpo di testa, parato però ottimamente dall'estremo difensore del Crotone; pochi minuti dopo altra buona occasione del Cagliari stavolta con Barella, il cui cross è deviato da Cabrera a pochi centimetri dal palo, sfiorando il clamoroso autugol. La firma sulla prima vittoria nel nuovo stadio la mette il bomber Made in Tonara Marco Sau che quest'anno vuole arrivare alla doppia cifra.

Noemi scomparsa a 16 anni: si indaga per sequestro
Le indagini degli investigatori si stanno concentrando sulla cerchia di amicizie che la giovane era solita frequentare. Mentre la procura di Lecce e la procura per i Minori hanno aperto due fascicoli, entrambi per sequestro di persona .


"Il primo tempo siamo stati troppo remissivi, poco aggressivi e abbiamo badato a pensare solo a quello che faceva il Cagliari e non a quello che facevamo noi". Io accetto la sconfitta, so benissimo che la mia squadra deve crescere e lavorare molto: è questo il nostro proposito e la nostra ambizione. A centrocampo Faraoni, in vantaggio su Rohden e Stoian saranno gli esterni; in attacco Tuminiello, favorito su Trotta e Budimir. Dietro dovrebbero essere confermati Padoin, Andreolli, Pisacane e Capuano. Nella ripresa scende la pioggia e cala anche l'intensità del match che il Cagliari cerca di condurre in porto senza affanni. L'ultimo brivido lo regala Barberis su punizione, il cui destro finisce fuori alla destra di Cragno, ormai battuto.

"Sarà una grande festa per il nuovo stadio".

Latest News