Rizzoli: "Il VAR serve ad eliminare errori determinanti sul risultato"

La moviola della 3.a giornata

Ombre sul Var, la tecnologia ha favorito l'Inter? Le clamorose ammissioni del designatore Rizzoli

"È chiaro che sei minuti sono troppi, e quindi non un obiettivo soddisfacente". Ci sono stati anche problemi di immagini.

"Gli arbitri sbagliano, è inevitabile, l'obiettivo della Var è non sbagliare in situazioni in cui ne è prescritto l'uso". Sicuramente ha inciso la tecnologia non a supporto del fattore umano. Per il designatore arbitrale Nicola Rizzoli "un arbitro deve essere giudicato per le decisioni che prende in campo".

Bonucci: "Siamo andati in confusione alla prima occasione. Nello spogliatoio…"
Oggi abbiamo dimostrato che se non diamo sempre il 100% subiamo anche di più di quello che ci meritiamo. C'è da rimboccarsi le maniche, pensare a giovedì, migliorare ogni giorno sul campo e in allenamento.


Nella prima giornata ci sono stati due casi in cui il direttore di gara è andato a vedere due volte il monitor, nella seconda sette situazioni singole, e oggi (ieri, ndr) solo due: in totale vuol dire una volta ogni tre partite, una media accettabile. Soprattutto a questi livelli, se un arbitro fa questo mestiere può assumersi delle responsabilità. "L'arbitro ha dato poco recupero? se si perdono 4 minuti per il Var, poi vanno recuperati". E i dubbi sullo "scompiglio di San Siro" restano...

Latest News