Rizzoli: "Il VAR serve ad eliminare errori determinanti sul risultato"

Getty Images

Getty Images

"È chiaro che sei minuti sono troppi, e quindi non un obiettivo soddisfacente". Ci sono stati anche problemi di immagini.

"Gli arbitri sbagliano, è inevitabile, l'obiettivo della Var è non sbagliare in situazioni in cui ne è prescritto l'uso". Sicuramente ha inciso la tecnologia non a supporto del fattore umano. Per il designatore arbitrale Nicola Rizzoli "un arbitro deve essere giudicato per le decisioni che prende in campo".

Terremoto in Marsica: chiuse tutte le scuole
Molte sono state le telefonate registrate dal centralino dei Vigili del fuoco che tengono la situazione sotto controllo. Il terremoto è stato avvertito nella parte meridionale della provincia dell'Aquila e nella vicina provincia di Roma .


Nella prima giornata ci sono stati due casi in cui il direttore di gara è andato a vedere due volte il monitor, nella seconda sette situazioni singole, e oggi (ieri, ndr) solo due: in totale vuol dire una volta ogni tre partite, una media accettabile. Soprattutto a questi livelli, se un arbitro fa questo mestiere può assumersi delle responsabilità. "L'arbitro ha dato poco recupero? se si perdono 4 minuti per il Var, poi vanno recuperati". E i dubbi sullo "scompiglio di San Siro" restano...

Latest News