Stupra una turista in centro a Roma, arrestato

20170912_133254_0F087693

Aggredisce e violenta una turista finlandese: arrestato un rifugiato

All'alba di sabato 9 settembre una ragazza finlandese è stata violentata a Roma in zona stazione Termini, dopo essere stata picchiata e rapinata. La vittima è in Italia da qualche giorno per lavorare come babysitter ed aveva trascorso una serata con le amiche in alcuni pub nei pressi della stazione Termini. E proprio in quel frangente la ragazza è stata avvicinata da un ragazzo che si è proposto - con modi molto gentili - di accompagnarla a casa con la propria auto, parcheggiata - a suo dire - in una via vicina. Lì i medici le hanno riscontrato "evidenti segni della violenza sessuale subita". Fidandosi dell'uomo, la giovane ha accettato il passaggio e tranquillizzato l'amica titubante, che invece è rimasta a cercare un taxi. Ma B.K. non si è fermato, ha minacciato la ragazza con una grossa pietra, l'ha picchiata e l'ha costretta a un rapporto sessuale in una strada laterale. Per questo un bengalese di 22 anni è stato arrestato sabato scorso dagli agenti della Polizia di Stato. Per poi rubarle anche quaranta euro, dandosi alla fuga. Percorsi un centinaio di metri dal locale, lo sconosciuto ha tentato un approccio sessuale con la donna, nonostante lei avesse tentato di gridare e di opporsi all'aggressore, il quale non ha desistito neppure quando una donna, udite le grida della ragazza, mentre si trovava nel proprio appartamento nelle immediate vicinanze, si fosse affacciata alla finestra, urlando e dando successivamente l'allarme.

Le investigazioni svolte nella immediatezza dei fatti e senza sosta hanno consentito di individuarlo e catturarlo vicino a Piazza Fiume. Riconosciuto dalla sua vittima, è stato arrestato.

Misano, Valentino grande assente. Dovizioso: "Un avversario in meno da battere"
Nel frattempo ci gustiamo il GP di Misano come lo stesso Valentino farà a casa sua circondato dai propri amici. La gara sul circuito di Aragon è in programma il 24 settembre .


Le indagini hanno portato in poco tempo all'arresto del bengalese, che è in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari e ha svolto diversi lavori nella capitale.

Latest News