Napoli, agente di Hamsik: "Uscire sempre dopo un'ora è deprimente"

Dimaro 2017 seduta del 22 luglio

Dimaro 2017 seduta del 22 luglio

Alla vigilia della partita con lo Shakhtar, il tecnico del Napoli Maurizio Sarri, getta acqua sul fuoco dell'entusiasmo in casa azzurra e prova a mettere sugli attenti i suoi giocatori. L'attaccante polacco ha così esordito: "Ricordo la stagione precedente e le due reti segnate contro la Dinamo che mi hanno aiutato tantissimo".

Nelle prime cinque gare Hamsik è sempre stato sostituito: una situazione che l'agente dello slovacco ha confessato di non gradire, definendola deprimente. Perciò lo sostituisco sempre, è l'unico modo per farlo riposare un po' e tenerlo fresco per le partite successive. "E' il terzo anno che giochiamo così, non credo dipenda dalla conoscenza del Napoli". Milik potrebbe sostituire Mertens, più difficile ipotizzare il belga sulla fascia sinistra con Insigne in panchina anche se Sarri semina dubbi.

Ius soli: la legge scompare dal calendario di settembre del Senato
La legge sullo Ius soli sparisce dal calendario di settembre dei lavori d'aula del Senato . Esulta la Lega Nord: "Abbiamo affossato la legge sulla cittadinanza".


Domani serve vincere per aprirsi un varco per la qualicazione: in un girone di sei partite è chiaro che la prima è condizionante.

Un paio d'ore con il Nizza in Champions (59′ all'andata e 63′ al ritorno), altre tre nelle partite di Serie A (65′ col Verona, 58′ con l'Atalanta e altri 62′ con il Bologna). Vedremo se domani cambieremo le maglie e può essere che cambieremo anche qualche interprete. Abbiamo trovato maggiore solidità difensiva nei momenti difficili, poi se passiamo quel momento andiamo anche a fare risultato con i colpi davanti che abbiamo. Arkadiusz Milik ha parlato in conferenza stampa presentando l'incontro con la squadra argentina. Noi dovremmo fare del nostro meglio, non sarà facile superare il girone ma è il nostro obiettivo minimo. Sono pronto a giocare al 100%, ma la scelta deve farla l'allenatore. "Ho già giocato con la Nazionale una partita importante". Come giocatore sono cresciuto in quest'ultimo anno, perchè non potendo giocare ho dedicato tempo ad un altro lavoro e mantalmente sono diventato più forte. "Oggi non sento più dolore e sono pronto".

Latest News