Pronunciata la sentenza: Mastella assolto dal tribunale di Napoli

Già scagionato da Bassolino Mastella attende “sereno” la sentenza del tribunale

Assolto Mastella, l'ex portavoce di Lonardo: non accuse ma teoremi

Dopo più di 8 anni e un governo caduto Clemente Mastella è stato assolto perché il fatto non sussiste. In seguito all'avviso di garanzia emesso nel gennaio del 2008 Mastella si dimise e ritirò il suo appoggio al governo Prodi circostanza che contribuì alla caduta dell'esecutivo. La sentenza è stata emessa dalla quarta sezione del Tribunale di Napoli.

Napoli, agente di Hamsik: "Uscire sempre dopo un'ora è deprimente"
Domani serve vincere per aprirsi un varco per la qualicazione: in un girone di sei partite è chiaro che la prima è condizionante. Sono pronto a giocare al 100%, ma la scelta deve farla l'allenatore. "Ho già giocato con la Nazionale una partita importante".


Il tribunale ha assolto con formula ampia anche la moglie di Mastella, l'ex presidente del Consiglio regionale della Campania Sandra Lonardo nonché i due ex assessori regionali dell'Udeur Nicola Ferraro di Casal di Principe e Andrea Abbamonte e l'ingegnere Carlo Camilleri, consuocero dell'ex ministro della Giustizia. Tira un sospiro di sollievo Clemente Mastella che potrà dedicarsi al prosieguo dell'attività amministrativa libero dalla spada di Damocle della Legge Severino che, in caso di condanna, avrebbe determinato la sospensione del sindaco.

Latest News