Ius soli, Gentiloni: "L'impegno rimane, è un lavoro da fare"

20170914_131626_378F836A

Gentiloni da Tsipras: moltiplicare investimenti in Grecia

"Cerchiamo di evitare almeno noi di strumentalizzare la vicenda dello ius soli, che è una cosa seria e riguarda la vita e i diritti di centinaia di migliaia di persone", ha scritto su Facebook il presidente del Pd Matteo Orfini dopo che ieri il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio aveva definito il dietrofront del Senato alla legge "un atto di paura". Il Pd vuole approvarlo e già allora chiesi al governo di valutare se ci fossero le condizioni per mettere la fiducia.

Infatti resta la pressione di Laura Boldrini, mentre anche Gentiloni lascia intendere che tutto è possibile, perché l'estate non è ancora finita e se ne doveva parlare, appunto, in autunno. Portare in aula il testo senza la garanzia che venga posta la fiducia significa ammazzare lo ius soli.

Donnarumma Milan, Raiola: "Non credo nel progetto"
Premetto che Mino Raiola è uno dei migliori agenti di calciatori in assoluto. Anche lo stesso Dybala potrebbe andare via. Raiola non crede nel progetto Milan .


Corfù, 14 set. (AdnKronos) - "Senza rompere alcuna regole, abbiamo le condizioni di avere dei margini nella prossima variazione del Documento di economia e finanza e nella prossima legge di Bilancio molto diversi da quelli che avevamo ipotizzato un anno fa, otto mesi fa". Ai ministri che chiedono lodevolmente di accelerare, suggerisco di lavorare più rapidamente per sciogliere il nodo fiducia. Ma Luigi Zanda al Senato ha tirato il freno e in quel ramo del Parlamento i renziani non sono molti e non riescono proprio a sbloccare la legge. Ma il tema è delicato (il Pd, secondo alcuni sondaggi, perderebbe voti in caso di approvazione della legge) e i tempi sono stretti. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, a Corfù al termine dell'incontro con il Primo ministro greco, Alexis Tsipras, rispondendo ad una domanda sull'iter dello ius soli. E l'Italia da questo punto di vista, secondo il premier, "non ha bisogno di particolari aiuti: stiamo facendo la nostra parte con successo, abbiamo bisogno di cooperazione nelle attività che svolgiamo in Libia, Africa e mediterraneo e abbiamo bisogno di regole diverse".

Latest News