André Silva, bomber formato Europa: 15 presenze, 10 gol in coppa

New Milan Brain           schedule15 settembre 2017 12:25    
                                
   trending_up        40.01

New Milan Brain schedule15 settembre 2017 12:25 trending_up 40.01

"Abbiamo analizzato la brutta sconfitta di Roma - spiega Antonelli -, abbiamo dato un'ottima risposta perché l'approccio è stato perfetto anche se mi dispiace per il gol subito: era evitabile".

Partita perfetta, giocata senza paura con ordine e qualità, per l'Atalanta, che torna in Europa dopo 26 anni e lo fa in grande stile.

Segnato il terzo goal, la squadra di Montella ha frenato un po' il ritmo della gara, tenuto fino a prima molto alto, senza però correre tanti rischi a parte un buon riflesso da parte di Donnarumma e un autogoal sfiorato da Biglia. Ha aperto l'eurogol di Calhanoglu che poi ha lasciato spazio alla tripletta di Andre Silva, autentico protagonista del match.

Corea del Nord, Usa: "C'è un'opzione militare"
I 15 hanno chiesto a Pyongyang di "porre fine immediatamente" alle sue "azioni oltraggiose" e "un sincero impegno alla denuclearizzazione".


Intanto il portoghese si toglie lo sfizio di eguagliare un certo Kakà e inserirsi nella breve lista di giocatori in grado di realizzare tre reti in Europa con la maglia del Milan. Andrè Silva - ricordiamo sempre per i più distratti che stiamo parlando di un ragazzo non ancora 22enne - è il quarto cannoniere delle qualificazioni europee, alle spalle solo del compagno di nazionale Cristiano Ronaldo, del polacco Lewandoski e del belga Lukaku. Al GelreDome la squadra di Inzaghi batte 3-2 in rimonta il Vitesse e porta a casa tre punti importanti.

EVOLUZIONE TATTICA - Il futuro dei Rossoneri passa quindi da questi esperimenti; alcuni riusciranno bene, altri meno, ma probabilmente, per quanto riguarda la fase offensiva, vedremo nel corso della stagione l'alternarsi tra lo schieramento con 2 punte e 1 fantasista (ieri Çalhanoğlu) e il modulo con 2 trequartisti (a scelta tra Jack, Suso e appunto Chala) ed una prima punta, a seconda dell'avversario e del momento all'interno della partita.

Difficile scegliere da chi iniziare, ma forse il turco ex Bayer è quello che si merita qualche considerazione in più, alla luce della partita a tutto campo che ha giocato da mezzala sinistra nel centrocampo rossonero. I biancocelesti vanno sotto due volte, ma poi riescono a ribaltare il risultato. Nella prima di Europa League arriva una sontuosa vittoria all'Ernst-Happel-Stadion.

Latest News