Foggia, alcune indicazioni dopo il pareggio contro il Palermo

Sfida al Foggia Ciccio Erbini racconta il suo Palermo

Foggia, alcune indicazioni dopo il pareggio contro il Palermo

Foggia e Palermo pareggiano 1-1 nella quarta giornata del campionato di Serie B: un risultato positivo ma non eccellente per i padroni di casa dello stadio Zaccaria, che finora da neopromossa dal campionato di serie C ha raccolto due sconfitte per 5-1 in trasferta, due pareggi in casa. Abbiamo tenuto botta contro una formazione forte come il Palermo. Dopo un paio di iniziative pericolose del Palermo arriva la rete del Foggia al 42': tacco di Fedato per Rubin che s'invola verso l'area, l'assist è per Nicastro che controlla e di sinistro infila Posavec per il delirio dello Zaccheria.

Dopo un minuto di recupero concesso dal'arbitro Chiffi, si andava al riposo con Foggia meritatamente in vantaggio per uno a zero.

Nella ripresa è tutto un altro Palermo, a testa bassa a caccia del pareggio e ispirato offensivamente da un grande Coronado. Ma nel secondo tempo i pugliesi non hanno più retto con efficacia alle iniziative dei quotatissimi avversari. All'80, come già descritto, a conclusione di un'azione insistita da parte dei rosanero, il gol di Muravski regalava il pari alla squadra di Tedino.

PALERMO (3-4-1-2): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Gnahorè (44' st Chochev), Jajalo (30' st Muravski), Aleesami, Coronado; Traikovski (20' st Embalo), Nestorovski.

Napoli - Camorra, ucciso 21enne. Era figlio di un pluripregiudicato
Gli inquirenti non escludono che l'omicidio possa anche essere una vendetta trasversale legata alle rivelazioni del pentito. La polizia avrebbe rinvenuto sul terreno almeno sette bossoli e un'ogiva.


Foggia (4-3-3): Guarna; Loiacono (83' Gerbo) Camporese Martinelli Rubin; Vacca Agnelli (66' Agazzi) Fedele; Nicastro (53' Chiricò) Fedato Mazzeo. Deli deve solo lavorare, deve prendere più confidenza con la categoria, ma nulla toglie che è un talento assoluto e si ritaglierà il suo spazio. A disp.: Pelizzoli, Figliomeni, Beretta, Deli, Coletti, Calderini, Floriano, Celli, Ramè. All. A disp.: Maniero, Pomini, Accardi, Morganella, La Gumina, Fiordilino, Szyminski, Dawidowicz.

Nicastro non riesce a trovare il tap-in vincente sul cross basso di Fedato al 29´ mentre è impreciso il tiro a rete di Agnelli scoccato al 33´ che termina sull´estero della rete.

Ammoniti: Cionek, Jajalo e Loiacono, tutti per gioco falloso.

Angoli: 4-7 per il Palermo.

Latest News