Sarri: "Il rigore? Avevo chiesto di farlo calciare ad Hamsik, ma…"

L'obiettivo è di giocare come abbiamo fatto nel primo tempo anche nella gara di mercoledì a Roma contro la Lazio. Mertens è diverso per caratteristiche dai numeri 9, ma per realizzazione no: è sui livelli dei più grandi attaccanti del mondo. Perché è entrato dalla panchina in Champions? Un po' quello che abbiamo fatto contro il Benfica fuori casa lo scorso anno. Secondo rigore? Hamsik mi è sembrato in ripresa, ancora deve fare strada e il nostro bomber in questo momento ha fame di reti, all'inizio pensavamo di farlo tirare a lui per raggiungere il record di Maradona ma non sarebbe bastato perché gli manca più di un gol. La partita di Coppa mi ha lasciato perplesso da questo punto di vista. Comunque lui dice sempre siamo io e Jorginho che dobbiamo tirare, lui ha tirato quando c'erano la mamma e la sorella e glieli ho lasciati, oggi non potevo lasciare. Non vorrei che questo gruppo volesse fare troppo bene in campionato e perda qualcosa nelle altre competizioni.

Omicidio Noemi, interrogato il fidanzatino: chiesta la perizia psichiatrica
Ma la procura la vede in modo molto diverso e gli contesta l'omicidio premeditato aggravato dalla crudeltà e dai futili motivi. Molotov contro la casa di L.M., il 17enne reo confesso dell'omicidio della sua fidanzata sedicenne Noemi Durini .


Mertens è stato sempre un giocatore importante per il Napoli. Campionato italiano poco allenante? "Non credo sia un problema fisico, ma solo di brillantezza e ricordo che Marek non ha mai segnato nel corso di questa stagione". Zielinski sta giocando più di Allan ora come ora, forse dopo oggi non sarà più così.

Latest News