Imprenditori nel tessileEvasi 2 milioni di euro

Attendere un istante stiamo caricando il video

Attendere un istante stiamo caricando il video

Dodici le persone indagate per reati tributari, dall'omessa dichiarazione dei redditi, l'occultamento di scritture contabili alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Urbino, hanno fatto emergere il modus operandi, particolarmente insidioso, c.d. L'accordo potenzia inoltre gli accertamenti economico-patrimoniali finalizzati a individuare i beni nella disponibilità, anche di fatto, degli evasori, al fine di procedere al loro rapido sequestro e alla definitiva confisca, e a risalire alle modalità di reimpiego delle risorse finanziarie accumulate con l'evasione fiscale.

WhatsApp, attenzione al messaggio truffa, l'allerta della Polizia
Una volta scelti i tipi di file da eliminare , basterà premere in fondo alla pagina il pulsante 'Elimina messaggi' . WhatsApp Beta per Android migliora la gestione spazio di archiviazione, per eliminare facilmente i file inutili.


I finanzieri hano dovuto mettere in piedi un complesso sistema di indagini con pedinamenti, geolocalizzazioni e analisi di svariati documenti contabili. Tuttavia, il costante monitoraggio dei loro spostamenti ha impedito che gli stessi facessero perdere le loro tracce e ha indotto all'esecuzione dei provvedimenti di custodia cautelare il giorno del trasferimento materiale di due di loro in altra città, in concomitanza con il rintraccio del terzo nella città di Mantova.

Già nel 2016 l'operazione Speedy Chinese aveva dato i primi frutti con l'arresto di un altro imprenditore cinese ed il sequestro di beni riconducibili a dieci indagati per oltre 1,6 milioni di euro.

Latest News