Papa Francesco debutta al cinema con un ruolo in "Beyond the Sun"

Giudiziaria

Pedofilia, Papa Francesco: “La Chiesa è arrivata tardi. Ai colpevoli non concederò mai la grazia”

Nella Chiesa c'è "tolleranza zero" contro gli abusi sessuali sui minori: lo ha ribadito Papa Francesco nell'udienza ai membri della Pontificia Commissione per la Tutela dei minori, in occasione dell'apertura della plenaria.

Sulla questione della pedofilia "la Chiesa è arrivata un po' tardi: quando la coscienza arriva tardi, i mezzi per risolvere il problema arrivano tardi". Poi ha sottolineato: "Quanto alla richiesta di grazia al Papa, io per questi crimini non firmo grazie". È la realtà: "l'antica pratica di spostare da una diocesi all'altra ha addormentato un po' le coscienze, anche se alcuni sono stati profetici, come il cardinale O'Malley vostro presidente". "Ma ci sono tanti casi che non avanzano, non vanno avanti: questo è vero", ha ammesso il Papa, informando che nel citato Dicastero pontificio "si sta cercando prendere più gente che lavori nella classificazione dei processi: operai che classificano, studiano i dossier".

Uomini e Donne, Desirèe Popper torna a corteggiare Mattia Marciano?
Ma anche Marco sembra aver cambiato idea su di lei. "Non me lo faccio più dire che sto con te per la casa o cose del genere". La coppia di " Temptation Island " si è confrontata ma le cose, come già anticipato, non sono andate bene.


"Un abuso basta a condanna senza appello".

L'obiettivo è "continuare la collaborazione con la Congregazione per la Dottrina della Fede e la Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, affinché queste pratiche possano essere inculturate in diverse Chiese di tutto il mondo". "È una malattia" in cui si può ricadere. Non per una avversione - spiega - ma semplicemente perché la persona che compie questo delitto è malata: se si pente ed è perdonata, "dopo due anni ricade". Questa commissione, ha detto "è presieduta da mons". Secondo Papa Francesco per vincere la mafia "diventa decisivo opporsi in ogni modo al grave problema della corruzione che, nel disprezzo dell'interesse generale, rappresenta il terreno fertile nel quale le mafie attecchiscono e si sviluppano". Negli ultimi tre anni, il tributo del Papa, la Commissione "ha ricordato continuamente i principi più importanti che guidano gli sforzi della Chiesa per proteggere tutti i minori e gli adulti vulnerabili", assolvendo così alla "funzione consultiva al servizio del Santo Padre". In particolare, il Papa ha espresso il suo apprezzamento per la presentazione che il card. Quegli stessi minori che la Chiesa avrebbe dovuto proteggere che invece, in molti casi, ha lasciato soli. O'Malley e Marie Collins, uno dei membri fondatori della Commissione, hanno fatto la settimana scorsa a nuovi vescovi.

Latest News