Terremoto di Amatrice: mai giunti i fondi degli sms solidali

Scandalo degli sms. Il sindaco di Amatrice denuncia non abbiamo visto un euro

Sergio Pirozzi

A dirlo è Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, dal palco di Atreju, la festa di Fratelli d'Italia.

Nemmeno un euro di questi soldi sono giunti nelle casse del comuni colpiti.

Pirozzi poi aggiunge: "Tutto questo è legato all'iniziativa del Comune di Amatrice denominata 'Adotta un'opera' ed è stato possibile solo grazie alla straordinaria solidarietà degli italiani che in questi 12 lunghi mesi che ci separano dal 24 agosto 2016 hanno voluto effettuare donazioni per Amatrice, affinché la nostra città tornasse a vivere al più presto". Inutile dire che ancora una volta si assiste al deludente quanto mai surreale scontro tra la solidarietà - caratteristica che contraddistingue il popolo italiano - e la miopia e indecifrabilità di certe decisioni prese dalla pubblica amministrazione, che dovrebbe gestire al meglio la cosa pubblica.

Читайте также: SPA-Napoli, Maurizio Sarri: "Campo indegno per la Serie A. Vittoria importante"

"Hanno deciso di non dare nulla non rispettando la volontà popolare - continua -".

Secondo Il Fatto Quotidiano nei prossimi giorni Pirozzi sarà convocato dai magistrati che apriranno un fascicolo contro ignoti e avvieranno indagini specifiche sugli sms solidali.

La Procura di Rieti, infatti, vuole verificare la correttezza o meno della raccolta e dell'assegnazione dei fondi attraverso i messaggi da 2 euro che molti italiani generosi hanno inviato subito dopo i vari terremoti.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2017 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Latest News