Concorsi truccati e favori per spartirsi le cattedre, arrestati sette docenti universitari

Concorsi truccati e favori per spartirsi le cattedre, arrestati sette docenti universitari

“Ritirati dal concorso, sei troppo bravo…”: corruzione all'Università: 7 professori arrestati. E un ex ministro nei guai

L'operazione della Guardia di finanza coordinata dalla Procura di Firenze ha portato a 29 provvedimenti cautelari personali nei confronti di professori universitari per reati di corruzione. Per l'ex ministro i pm Paolo Barlucchi e Luca Turco hanno chiesto l'interdizione e il gip, Antonio Pezzuti, si è riservato la decisione all'esito dell'interrogatorio, che sarà fissato nei prossimi giorni. Questa mattina sono scattate anche 150 perquisizioni in uffici e abitazioni. Guglielmo Fransoni, tributarista dello studio Russo di Firenze e professore a Foggia, Fabrizio Amatucci, professore di Napoli, Giuseppe Zizzo, dell'università Carlo Cattaneo di Castellanza (Varese), Alessandro Giovannini, dell'università di Siena, Giuseppe Maria Cipolla dell'università di Cassino, Adriano Di Pietro dell'università di Bologna, Valerio Ficari, ordinario a Sassari e supplente a Tor Vergata a Roma.

Tra i docenti accusati l'ex ministro Augusto Fantozzi, dal 2009 rettore dell'Università Giustino Fortunato di Benevento, che rischia l'interdizione dalla professione di docente, in merito alla quale il gip di è riservato di decidere dopo l'interrogatorio.

Interdetti anche Massimo Basilavecchia, Mauro Beghin, Pietro Boria, Andrea Carinci, Andrea Colli Vignarelli, Giangiacomo D'Angelo, Lorenzo Del Federico, Eugenio Della Valle, Maria Cecilia Fregni, Marco Greggi, Giuseppe Marino, Daniela Mazzagreco, Francesco Padovani, Maria Concetta Parlato, Paolo Puri, Livia Salvini, Salvatore Sammartino, Pietro Selicato, Thomas Tassani, Loris Tosi, Francesco Tundo.

NFL, protesta contro Trump. Tutti in ginocchio durante l'inno pre match
Un gesto contro gli abusi di violenza ed il dilagare di uomini di colore uccisi da agenti di polizia bianchi. In piedi, alle loro spalle, gli allenatori e i proprietari dei due team come gesto di solidarietà .


Gli inquirenti hanno spiegato che le indagini sono partite a Firenze dove alcuni professori hanno 'invitato' un ricercatore candidato al concorso per l'abilitazione all'insegnamento di diritto tributario, a ritirare la sua domanda per favorire un altro ricercatore con la promessa che sarebbe stato favorito in futuro.

Ci sono anche docenti indagati per i quali il gip ha rigettato la richiesta di misure cautelari.

I professori di diritto tributario avevano stabilito degli accordi sistematici per rilasciare le abilitazioni all'insegnamento basati su scambi di favori e non sulla meritocrazia. In una intercettazione uno dei docenti, componente della commissione giudicante, affermerebbe di voler favorire il suo candidato, contrapposto a quello di un collega, esercitando la sua influenza con una vera e propria "chiamata alle armi" rivolta agli altri commissari a lui più vicini. Presidente della Commissione Bilancio della Camera dei deputati durante la XIII legislatura, Fantozzi è diventato, nel 2008, commissario straordinario di Alitalia su indicazione del governo Berlusconi. Gli indagati sono complessivamente 59. "Il professor Augusto Fantozzi è completamente e indubitabilmente estraneo ai fatti in contestazione", afferma l'avvocato Antonio D'Avirro, difensore di Fantozzi.

Latest News