Mondiali di ciclismo: a Cosnefroy la prova Under 23

Bergen 2017 le favorite Matthews rincorre il sogno Aussie

Mondiali di ciclismo Bergen 2017 – Sagan, storico tris iridato. Trentin, quarto posto da beffa

Ma nel finale la situazione si è ricompattata con una trentina di corridori che si sono giocati il titolo e Sagan che ha rimontato Kristoff. Sono dieci gli uomini in testa che si staccano dal plotone principale: Conor Dunne e Sean McKenna (Irlanda), Elchin Asadov (Azerbaijan), Eugert Zhupa (Albania), Alexey Vermeulen (Stati Uniti), Andrey Amador (Costa Rica), Willem Smit (Sudafrica), Matti Manninen (Finlandia), Salaheddine Mraouni (Marocco) e Kim Magnusson (Svezia). Negli ultimi chilometri del circuito una fuga era stata tentata dal francese Alaphilippe e dall'italiano Moscon, poi il francese ha proseguito da solo ma e' stato ripreso a due km dal traguardo. E pensare che il corridore trentino era caduto a 37 km dall'arrivo, rientrando sulla testa della gara solo come sanno fare i grandi campioni. Ma il gruppo non gli dà scampo e si finisce con la volatona finale: qui l'indiscutibile talento di Peter Sagan viene ancora fuori e vince per la terza volta consecutiva il titolo Mondiale, battendo Kristoff. Ma il gruppo è lì a pochi secondi.

Nei lunghi chilometri verso l'arrivo, Kiryienka e Postlberger hanno provato, invano, a raggiungere la coppia di testa.

Gli azzurri non hanno vinto e hanno chiuso quarti, ma possono essere soddisfatti della loro condotta di gara: Trentin è arrivato quarto cedendo a due mostri e mezzo degli sprint (Matthews, specializzandosi nelle volate, può crescere tantissimo), Moscon ha cullato per qualche km il sogno iridato, Bettiol, Ulissi, Colbrelli e gli altri hanno disputato una grandissima gara tenendo sempre d'occhio la corsa. Lo slovacco entra nella storia del mondo a due ruote per la sua terza vittoria consecutiva in questa prova. Per il poker, salvo sorprese, bisognerà attendere: l'anno prossimo, nel durissimo Mondiale di Innsbruck, sarà uno scalatore a succedere allo slovacco nell'albo d'oro della rassegna iridata.

4 Matteo Trentin (Ita) s.t.

Probabilmente il norvegese si darebbe un voto molto più basso per non aver vinto il Mondiale di casa, ma l'argento è un risultato grandioso alle spalle di questo Sagan. Al secondo posto l'idolo di casa Alexander Kristoff seguito dall'australiano Matthews. Quinto Ben Swift, sesto Greg Van Avermaet.

Infortunio Montolivo: minima lesione al flessore. Il comunicato ufficiale del Milan
Gli ultimi accertamenti diagnostici avrebbero evidenziato una minima lesione di alcune fibre dei flessori della coscia destra . Una pausa che potrebbe costargli la presenza pure nella sfida di Europa League contro il Rijeka.


7 Michael Albasini (Svi) s.t.

10 Julian Alaphilippe (Fra) s.t.

Tom Dumoulin: non certo il favorito di oggi eppure la sua stagione da incorniciare ha un inaspettato colpo di coda anche in questa prova in linea.

8 Fernando Gaviria (Col) s.t.

Latest News