Roma, facile 3-1 all'Udinese: reti di Dzeko e doppietta di El Shaarawy

Edin Dzeko Roma

Roma, facile 3-1 all'Udinese: reti di Dzeko e doppietta di El Shaarawy

Manca pochissimo all'inizio dell'anticipo della 6° giornata di Serie A. Vediamo nel dettaglio le formazioni ufficiali di Roma-Udinese. Di Larsen poi al 90' il goal della bandiera dei friulani. De Paul, quasi dal fondo, si beve Kolarov e crossa in area per Lopez.

La partita finisce nel primo tempo con la Roma che domina la gara senza concedere nulla all'avversario, uno strapotere giallorosso contro un'Udinese incapace di reagire.

Con la rete dell'1-0, la Roma indirizza subito la gara sui binari giusti e continua ad attaccare spinta da maggior fiducia.

ROMA.Perseverare è diabolico. L'Udinese regala altri due gol, stavolta alla Roma (senza che ci fosse il capro espiatorio Scuffet tra i pali), Delneri insiste con il suo 4-4-2 (e moduli accessori) fino a quando non ne prende tre in un tempo e decide di cambiare tattica in modo a dir poco sorprendente, ma senza riuscire a correggere la rotta e cambiare il risultato, un risultato che ancora i bianconeri in cosa e li costringerà a centrare un risultato pieno sabato prossimo al Friuli contro la Sampdoria, magari dopo una settimana di ritiro proprio per affinare l'intesa con Delneri al timone (ma sulla graticola) su quello che potrebbe diventare il canovaccio tattico per i prossimi mesi.

23′ - Strootman in allungo supera Nuytinck e passa il pallone a Dzeko che calcia in porta ma Bizzarri para senza problemi. Per l'ex Milan e Monaco è troppo facile fare tris.

Terremoto ad Ancona Breve ma intenso
La paura tra le persone resta forte, anche e soprattutto dopo la crisi sismica che ha colpito altre zone delle Regione nel 2016. Secondo i dati dell'Ingv è avvenuto al 6 chilometri dalla costa dorica, a una profondità di 10 km e ha avuto magnitudo 2 .6.


Da quel momento l'Udinese è franata con le sue poche certezze, con un disorientato Stryger emblema del masso che, legato al collo bianconero, ha trascinato la squadra negli abissi. La Roma si limita a controllare, dosando le energie in vista anche del match di mercoledì prossimo contro il Qarabag, in una trasferta lunghissima dal punto di vista geografico per arrivare sino in Azerbaigian. Con l'Udinese i giallorossi proseguiranno un ciclo estremamente intenso, con l'obbligo di mettere in cascina più fieno possibile. Rispetto a Verona e Benevento, l'Udinese si fa sentire di più in avanti e il centrale si fa trovare sempre pronto. Considerato lo stato di forma di Edin Dzeko, autore di una doppietta anche in Campania, i tre punti sembrano un obiettivo non certo impossibile. Da sottolineare solo nel finale, minuto 88, il rigore fallito da Perotti colpendo il palo, penalty concesso per un fallo commesso sullo stesso argentino da Angella.

90′ Gol dell'Udinese. Larsen.

Formazione ufficiale Udinese (4-1-4-1): Bizzarri; Larsen, Nuytinck, Angella, Samir; Behrami; Lasagna, Jankto, Barak, De Paul; Maxi Lopez. Nel secondo tempo errore dal dischetto di Perotti e rete dei friulani con Stryger Larsen.

19′ El Shaarawy va di testa su cross di Perotti ma la palla termina fuori. Doppietta che - la prima cosa che pensi - fa capire che c'è un attacco anche oltre Dzeko, se è vero che quelli del Faraone sono i primi due gol stagionali di un attaccante giallorosso oltre il bosniaco.

Latest News