Terremoto, 33 mln di fondi mai arrivati: indaga pm Rieti

Sisma nel Centro Italia, giallo sugli sms solidali Nemmeno un euro è giunto nelle casse dei comuni

Gli sms solidali per i terremotati? “Neanche un euro ad Amatrice e agli altri comuni colpiti”

Scatta l'indagine della Procura sui fondi raccolti con gli sms solidali e destinati ai comuni colpiti dal terremoto del 2016, ma mai arrivati ad Amatrice.

Lo stesso giornale ha ripreso quanto è stata detto proprio dal sindaco di Amatrice dal palco di Atreju, la festa di Fratelli d'Italia, in merito alla mancata destinazione dei fondi degli sms di solidarietà "alle persone e a quei paesi devastati".

Ma, in definitiva e in buona sostanza, Amatrice e Accumoli hanno ricevuto i soldi degli sms solidali, come accusa il sindaco Sergio Pirozzi, oppure no?

Читайте также: Tra Fazio e Morandi perfetta parità: ei due brindano sui social

Che fine hanno fatto i soldi degli sms solidali? ". Ceriscioli ha fatto una mezza marcia indietro: ha cancellato la ciclabile ma nella bozza di bilancio è rimasto l'importo di tre milioni destinati a una "grotta sudatoria" e impianti termali di Acquasanta". "Ricordo che l'iniziativa - prosegue il primo cittadino - era nata all'indomani del sisma del 24 agosto per il nostro comune, per Amatrice e per Arquata del Tronto. Non è stata un'operazione di grande trasparenza". La sortita del sindaco, che potrebbe pure candidarsi alle prossime elezioni regionali, ha innescato dichiarazioni su dichiarazioni, da Storace a Gasparri, subito pronti a chiedere interventi di procure e Parlamento. Domani apriremo un fascicolo a modello 45 e sentiremo anche cosa ha da dire in più il sindaco. "Al momento non c'è alcuna ipotesi, si tratta solo di verificare il percorso fatto dalle donazioni".

Il procuratore capo Saieva, in una intervista al Tg3 Lazio, ha definito la vicenda "una bolla di sapone".

Non ci sta la Protezione Civile, che smentisce a tutto tondo. I fondi raccolti, fa sapere la Protezione Civile, come stabilito nel protocollo d'intesa con gli operatori della comunicazione e della telefonia, nonché dalla legge 229 del 2016 che ne disciplina il funzionamento, sono destinati a interventi in favore dei territori colpiti dal sisma. "Le donazioni sono nella contabilità speciale del Commissario straordinario alla ricostruzione dopo l'approvazione dei progetti proposti dalle Regioni d'intesa con i territori colpiti". Per quanto riguarda le opere provvisorie basti pensare alle 600 case già consegnate, alle stalle, alle casette per gli allevatori, ai centri commerciali, alle strade e alle altre opere realizzate in questi mesi nei paesi distrutti di Amatrice e Accumoli. A questi si aggiungono 9,2 milioni di euro donati direttamente sul conto corrente bancario aperto dal Dipartimento della Protezione Civile sempre a questo scopo.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2017 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Latest News