INCREDIBILE : La Cina blocca del tutto Whatsapp

Facebook pensa ad integrare WhatsApp e potenzia la pubblicità

Facebook diventa a pagamento da domani? Su WhatsApp il non gradito ritorno di una bufala storica

Secondo il ricercatore il blocco di WhatsApp rappresenta un'evoluzione della precedente censura avvenuta a luglio con foto, video e note vocali. Il tutto a vantaggio di WeChat, servizio molto simile a Whatsapp e che in Cina vanta quasi un miliardo di utenti. Le prime interruzioni di Whatsapp in Cina risalgono allo scorso mercoledi, ora il blocco è totale.

In seguito all'acquisizione, molte sono state le voci che hanno ipotizzato una possibile integrazione di WhatsApp all'interno di Facebook, dettaglio che il colosso guidato da Mark Zuckerberg ha più volte smentito.

Corea del Nord. Ro Yong-ho, 'Trump ha dichiarato guerra al nostro paese'
Si pensa anche ad attacchi elettromagnetici per oscurare le comunicazioni. Per il regime di Kim una "dichiarazione di guerra " a tutti gli effetti.


Già altre applicazioni di proprietà di Facebook (come Instagram) e Facebook stesso non sono disponibili in Cina dal 2009 o non lo sono mai state proprio per questioni legate al controllo delle informazioni, ora si aggiunge anche WhatsApp alla lista insieme ad alcuni servizi di Google, Twitter e YouTube per citare i nomi più conosciuti di applicazioni o servizi che invece in altre nazioni vengono considerati "la normalità".

Il blocco di WhastApp arriva, curiosamente, in concomitanza con il prossimo 19° Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese. Quella attualmente in opera prevede anche blocco dei messaggi e rallentamenti del servizio diffusi lungo tutto il territorio.

Latest News