Def, così Padoan copia Berlusconi e si lancia in promesse impossibili

20171003_125114_94CFDA4F

Manovra, 3,5mld dai tagli della spesa Bankitalia: calo debito imperativo

Mdp si sfila, via il viceministro BubbicoIntanto è scontro a sinistra del Pd sul Def. I gruppi di Mdp di Camera e Senato hanno deciso all'unanimità di non votare la relazione sul Def e di votare a favore la mozione sullo scostamento di bilancio: "Abbiamo chiesto al governo una svolta sulle questioni sociali in modo particolare sulla sanità, con l'abolizione del "superticket", uno sforzo sul diritto allo studio e sul mercato del lavoro". Dalla corte dei Conti è invece giunta la sollecitazione a rimediare alle "distorsioni" accumulate sul fronte delle entrate e del contenimento della spesa. Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan è atteso dalle Commissioni Bilancio di Camera e Senato per illustrare gli aggiornamenti al quadro macroeconomico del Documento di Economia e Finanza stilato in primavera, e dare anche, su esplicita richiesta del Parlamento, le indicazioni sulla composizione e l'entità della manovra di finanza pubblica che seguirà con la Legge di Bilancio 2018. "Per questi motivi, dopo avere informato il presidente Gentiloni e il ministro Minniti, che apprezzo e ringrazio per la fiducia accordatami - ha concluso Bubbico - ho rassegnato le mie dimissioni dal governo". Tra gli interventi ci saranno anche le "politiche per lo sviluppo che comprendono principalmente maggiori risorse per investimenti pubblici, da destinare sia alle amministrazioni centrali sia a quelle locali" a cui saranno destinati 300 milioni nel 2018, 1,3 miliardi nel 2019 e 1,9 miliardi nel 2020. Gli sforzi portati avanti sui conti pubblici "consentiranno di assorbire la fase di aumento dei tassi di interesse".

La manovra per il 2018 parte da un valore di quasi 20 miliardi (19,58), circa l'1,1% del Pil e sarà coperta per 10,9 miliardi in deficit e per 8,62 miliardi da nuove entrate, tra cui potrebbe figurare anche la web tax, e tagli di spesa. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in audizione sulla Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza di fronte alle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato.

Modena, comunicato dei calciatori: "Situazione paradossale, vogliamo giocare ed essere tutelati"
Un episodio grave, che per molti rappresenta una prima tappa verso la morte del calcio nella città emiliana. Si parla tanto di migliorie del sistema calcio, ma questi scempi andrebbero evitati.


Il presidente della magistratura contabile invita a "confermare i caratteri strutturali della riforma" Fornero "a partire dai meccanismi di adeguamento automatico di alcuni parametri, come i requisiti anagrafici di accesso alla evoluzione della speranza di vita e la revisione dei coefficienti di trasformazione". "In questo contesto, le politiche di contrasto all'evasione assumono una valenza strategica anche per aumentare il potenziale di crescita e la competitività del sistema produttivo". E' il giudizio espresso dal vicedirettore generale della Banca d'Italia, Luigi Federico Signorini, in audizione sulla Nota di aggiornamento al Def.

Latest News