Marisiglia: al grido di "Allah Akbar" accoltella e uccide due donne

Francia: accoltella a morte due donne a Marsiglia, invocando Allah. L'assalitore è stato ucciso

Marsiglia, accoltella a morte due donne: ucciso da polizia

Un uomo nordafricano di 25-30 anni, al grido di Allah u Akbar, ha attaccato alcuni passanti con un coltello nella stazione Saint-Charles a Marsiglia. L'attacco è avvenuto alla stazione ferroviaria di Saint-Charles, in pieno centro cittadino. Sotto i colpi del terrorista sono rimaste a terra senza vita due ragazze di 17 e 20 anni: la prima sarebbe stata sgozzata, mentre la seconda sarebbe stata colpita al torace. Il killer è stato a sua volta ucciso dai soldati di guardia alla stazione. Nelle riprese video della stazione di Marsiglia lo si vede seduto su una panchina; poi lo si vede alzarsi all'improvviso e passare all'azione. Il ministro dell'Interno francese, Gérard Collomb, si è recato subito sul posto. La notizia è stata riportata da "Site" che ha anche comunicato che i jihadisti hanno onorato e festeggiato sul web dopo aver appreso la notizia dell'assalto, osannando le gesta del "fratello-martire".

La polizia nazionale, su Twitter, ha invitato i marsigliesi a "evitare la zona". L'Isis non ha pubblicato per il momento alcuna rivendicazione. La Sncf, società delle ferrovie francesi, ha annunciato su Twitter che il traffico in entrata e uscita dalla stazione "è interrotto".

Sony ufficializza uno spin-off di Men in Black per il 2019
Steven Spielberg tornerà in qualità di produttore esecutivo insieme a Walter F. La saga di Men in Black ha compiuto quest'anno dieci anni.


La Procura antiterrorismo è incaricata delle indagini. Ovviamente non potevano mancare anche le parole del presidente francese Emmanuel Macron che, con un tweet, si è detto profondamente indignato, definendo l'accaduto come un atto barbaro, ed esprimendo anche la sua vicinanza alle famiglie delle vittime.

Latest News