Torino: aghi-proiettile 'sparati' da auto in corsa, 5 feriti

Torino: aghi-proiettile 'sparati' da auto in corsa, 5 feriti

Torino: aghi-proiettile 'sparati' da auto in corsa, 5 feriti

I colpi erano costituiti da aghi lunghi una decina di centimetri, simili a quelli che vengono utilizzati negli ospedali.

Paura a Torino, dove cinque persone sono rimaste ferite dopo essere state colpite da aghi lunghi circa 10 centimetri 'sparati' come fossero dei proiettili da un'auto in corsa che si avvicinava molto ai passanti, proprio con l'obiettivo di colpire. Le persone ferite fortunatamente non sono gravi feriti non sono gravi perché l'ago, generalmente, non può provocare lesioni preoccupanti. È la Stampa a lanciare l'allarme, cercando di raccogliere dettagli e testimonianze su alcuni attacchi avvenuti nella città piemontese, in zona San Paolo, la settimana scorsa. Secondo quanto scrivono i quotidiani locali, nessuno dei testimoni sarebbe stato in grado di dire con certezza quante persone si trovassero a bordo di questa auto, ma sicuramente più di una.

Malaria, confermati i 4 casi di Taranto. La malattia contratta in Italia
I quattro braccianti sono affetti dalla malaria e sono ora in isolamento all'ospedale di Taranto . Il tempo di incubazione della malaria va generalmente da 12 a 18 giorni.


Dopo l'episodio, il centralino del 112 è stato preso d'assalto e lo stesso è accaduto per il pronto soccorso. Le prime analisi dei laboratori tenderebbero però a escludere questa ipotesi. Negli ospedali della zona intanto è alto il timore che qualcuno possa usare aghi infetti per emulare quello che al momento sembrerebbe solo un pessimo scherzo.

Ci si interroga anche sulle modalità della strana aggressione con gli aghi. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, gli aghi potrebbero essere stati lanciati con una pistola ad aria compressa o con una pistola sparachiodi a gas, modificata affinché espellesse con più forza gli aghi, e con una direzione precisa e mirata.

Latest News