La par condicio investe Vespa su proposta di Roberto Fico

A «Porta a porta» niente campagna elettorale: scontro Fico-Vespa

Fico (M5S) contro Vespa: «A "Porta a Porta" niente campagna elettorale». Lui: «Allora annullare ultime 4 elezioni»

"Dunque faccio una proposta - ha proseguito il presidente della commissione di Vigilanza Rai - chi ha il contratto da artista, durante il periodo della par condicio non può essere ricondotto a una testata giornalistica, quindi non può intervistare politici".

E' compito della commissione di Vigilanza secondo la delibera sulla par condicio definire le regole della campagna elettorale attraverso il canale della tv pubblica. Montanari, durante l'audizione, aveva parlato diPorta a Porta e della possibilità di "ricondurre" la trasmissione (cioè affidare la responsabilità editoriale) al Tg1 durante la campagna elettorale. La legge prevede un tetto di 240mila euro annui per i giornalisti dirigenti della Rai, conduttori inclusi. "Ma allora il conduttore o prende uno stipendio da giornalista, o non si occupa delle interviste a esponenti politici ". "Rientrano tutti coloro toccati dalla normativa ".

In pratica, Fico ha chiesto che il conduttore non segua con la sua trasmissione le elezioni Politiche.

"Nessuna censura, ma non si possono prendere in giro le persone".

"C'è un conduttore - ha sottolineato Fico - che per aggirare la deroga al tetto ai compensi ha un contratto da artista pur essendo giornalista e dall'altra parte ci sono tantissimi giornalisti senza un contratto da giornalista in Rai".

Google Home Mini e Max: smart speaker per tutte le tasche!
Non manca il Bluetooth e l'ingresso AUX , in modo da rendere Google Home Max una semplice cassa di riproduzione. Si tratta infatti di una cassa wireless con 4 speaker: due tweeter da 0,7 pollici e due woofer da 4 ,5 pollici.


"Ne sono certo. Del resto la mia è una proposta che solo la commissione, nel suo plenum, può decidere o meno di approvare".

Un vero e proprio attacco frontale quello di Fico contro la cosiddetta terza Camera del Parlamento.

Bruno Vespa le ha risposto: "Visto che ho lo stesso contratto dal 2001 temo che debbano essere annullate le elezioni degli ultimi 16 anni perché inquinate dalla presenza "artistica" di Porta a Porta".

"Non è che se una cosa sbagliata è sempre accaduta va perpetrata all'infinito perché ci sono posizioni intoccabili". E del resto, posizioni di potere intoccabili fino a qualche tempo fa sono già cadute con la delibera della Vigilanza che ha combattuto in modo serio i conflitti di interesse degli agenti delle star.

Latest News