Las Vegas: almeno due morti e 24 feriti

Spari durante un concerto a Las Vegas: ci sono morti e feriti

Strage a Las Vegas, video della sparatoria sulla folla al concerto country: decine di morti e feriti

Un uomo ha sparato sulla folla a un concerto e ha ucciso 59 persone. Il bilancio per ora è di oltre 50 vittime e 500 feriti di cui 12 gravi. Si sono sentiti degli spari che qualcuno ha scambiato inizialmente per fuochi d'artificio e poi si è scatenato il panico. Il padre di Paddock aveva una definizione, stava dentro una casella, il figlio sembrava essere un arrogante solitario qualunque. Aveva anche centinaia di proiettili.

La polizia sta cercando una donna asiatica, Mary Lou Danley, che avrebbe legami con il killer. In particolare sono state confrontate le cifre relative agli omicidi da arma da fuoco, gli omicidi non collegati ad arma da fuoco, i suicidi collegati e non collegati ad armi da fuoco, le morti accidentali da arma da fuoco e le morti da arma da fuoco per cause sconosciute. C'erano però italiani vicino al Mandala Bay, altri a lavorare nei casinò lungo la strip. Inoltre, serate nei casinò di Las Vegas dove spendeva con disinvoltura sui tavoli verdi. Secondo il Telegraph Paddock prima di trasferirsi a Mesquite nel 2016 ha vissuto a Reno dal 2011 al 2016 ma dal 2013 al 2015 pare avesse un indirizzo a Melbourne, in Florida.

La polizia non ha al momento alcuna informazione sul movente della sparatoria. È quanto riportano due giornali australiani, The Australian e The Courier-Mail, che spiegano che la 62enne viveva sulla Gold Coast nel Queensland fino a quando si è trasferita una ventina di anni fa negli Stati Uniti. La donna avrebbe passaporto australiano.

Le forze dell'ordine a Las Vegas dopo la denuncia hanno immediatamente circondato il perimetro attorno al Mandalay Bay Hotel, iniziando una vera e propria caccia all'uomo durante la quale è stato ucciso l'attentatore. Eric vive a Orlando, mentre l'ultimo indirizzo di Stephen era a Mequite, in Nevada.

La compagna dello stragista di Las Vegas, Stephen Paddock, ha lasciato Manila per rientrare negli Stati Uniti. Aveva sposato l'uomo 32 anni fa e avuto due figli, diventando poi anche nonna di quattro nipotini. "A questo punto non consideriamo la sparatoria un atto di terrorismo".

Arrestato Cesare Battisti: tentava fuga in Bolivia
Ma è stato fermato alla frontiera tra i due paesi dalla polizia brasiliana che lo teneva d'occhio. L'avvocato di Battisti, secondo O Globo , non ha ancora dettagli sulla detenzione.


Sembra probabile la teoria secondo la quale l'Isis - non potendo più contare su soldati diretti - sfrutti in termini di propaganda ogni attacco rivolto alla comunità occidentale.

"L'America si stringa in un unico abbraccio, così come è sempre stato" afferma il presidente Trump "facciamo appello ai legami che ci uniscono: la nostra fede, la nostra famiglia e i nostri valori condivisi".

Decine di colpi sparati contro la folla.

Anche gli agenti delle Swat intervenuti sono stati presi di mira da colpi di arma da fuoco, riferisce il New York Times.

Latest News