L'Unione Sarda: le notizie in edicola mercoledì 4 ottobre

Secondo quanto riferito dal ministero della Difesa di Madrid l'esercito servirebbe solo di supporto alla Guardia Civil, per mantenere l'ordine pubblico a Barcellona e nelle altre città della regione, dove la polizia nazionale è stata oggetto di aggressioni da parte della popolazione, furiosa in seguito alle violenze verificatesi il giorno del voto per l'indipendenza; il fatto ha però comunque suscitato molte preoccupazioni a livello internazionale, dato che ormai da decenni un paese europeo non utilizzava in questo grado le forze armate per mantenere l'ordine pubblico. Secondo fonti di Madrid, il governo spagnolo starebbe valutando diverse opzioni per rispondere legalmente a un'eventuale dichiarazione, considerata illegale, da parte della Catalogna. Una mossa che sarebbe una dichiarazione di guerra a Madrid.

Il governo di Madrid, che in merito al referendum dell'1 ottobre sottolinea di avere finora agito in maniera proporzionata e legale e si dice fiducioso sul sostegno della Commissione europea, esclude l'ipotesi di una mediazione internazionale o di un dialogo con chi, a loro parere, "non rispetta lo stesso statuto di autonomia catalano". Io sono uscito senza problemi di casa e sono passato davanti a un seggio, fuori dal quale c'erano 200 persone in fila e due poliziotti che se ne stavano tranquilli tranquilli a controllare il traffico. Non dovrebbe essere prima di una settimana.

Ciò a cui aspira Puigdemont non è una separazione traumatica con la Spagna, ma spera di poter ottenere una separazione concordata.

Aggiornamento Instagram Stories: influencer con i nuovi sondaggi
In cosa consiste? Vediamo, qui di seguito, nel dettaglio qualche informazione in più sui sondaggi relativi alle Instagram Stories. Come sempre, l'aggiornamento Instagram Stories riguarda le singole storie che, come noto, hanno una durata di sole 24 ore .


La Cup, che si definisce anticapitalista, sostiene che l'indipendenza debba essere proclamata nonostante i rischi di arresto per i dirigenti catalani. Sono ancora vicine le ore nelle quali, in misura minore, si verificava il ferimento di alcuni pubblici ufficiali delle forze di polizia dipendenti dal governo centrale di Madrid ad opera di manifestanti. Il discorso del Re non ha frenato il governo catalano e questa sera ci sarà un intervento in tv del presidente Puigdemont. Gli alleati di governo, cioè il PSOE (Partito Socialista) e Ciudadanos, hanno posizioni divergenti. El Mundo esorta a "non perdere un minuto contro l'indipendentismo", El Pais parla di "ribellione" e accusa Puigdemont di "arroganza xenofoba".

Centinaia di migliaia di persone in piazza in tutta la Catalogna, 37 tra strade e autostrade bloccate dai cortei, in 30mila raccolti davanti alla delegazione della Generalitat catalana a Girona. "Andremo, ha promesso, fino in fondo".

Latest News