Ventura: i moduli lasciano il tempo che trovano

Italia Macedonia, Immobile-Insigne a caccia di gol Mondiali

Italia – Macedonia: ecco le scelte di Ventura e le probabili formazioni

Se saremo agli spareggi li giocheremo, com'è logico.

Il secondo tempo è a dir poco deludente.

Vero è che gli Azzurri arrivavano al match fiaccati emotivamente dall'onda lunga della batosta incassata in Spagna un mese fa e che la formazione predisposta dal commissario tecnico risultava largamente rimaneggiata dalle numerose defezioni, soprattutto a centrocampo. In qualche modo la nazionale ha sempre saputo far fronte a questa tipologia di problematiche giocando con grinta, determinazione e voglia di arrivare in fondo. Ci sono grandi allenatori europei in circolazione, ma perché non puntare su uno di loro? L'avventura agli Europei del 2016 lo ha dimostrato, un'Italia nettamente più debole delle varie Francia, Germania, Portogallo ma che nonostante tutto è uscita dalla competizione europea contro i più blasonati teutonici solo ai rigori. All'indomani, invece, è stata la volta della squadra: un confronto soltanto tra giocatori, senza lo staff tecnico (che era stato avvertito della decisione del gruppo). "Dobbiamo guadagnarci gli applausi". C'è da non stargli dietro ma ognuno può esprimere quello che vuole. Ventura ha ereditato la squadra in un momento difficile del calcio italiano, sa insegnare calcio, ha lanciato tanti giovani e lo stimo. Accantonato momentaneamente il 4-2-4, dunque, è estremamente probabile una virata decisa verso il 3-4-3, che di fatto ripristinerà la storica BBC dinanzi a capitan Buffon: la retroguardia, dunque, sarà composta da Barzagli, Bonucci e Chiellini, di nuovo insieme in campo dopo la disfatta nella finale di Champions League a Cardiff. "Ci serve una svolta psicologica: non siamo questi". A novembre faremo tutti il tifo per gli azzurri, ma se andasse male non sarebbe una catastrofe sportiva ma una straordinaria possibilità di ripartenza.

Pacific Rim: La Rivolta, primo trailer italiano del film con John Boyega
Mentre cercano giustizia per i caduti, la loro unica speranza è unirsi in una rivolta globale contro le forze dell'estinzione. Jake decide poi di abbandonare il suo addestramento, per ritrovarsi coinvolto nel mondo della criminalità.


Per gli avversari ha parlato il capitano, il genoano Goran Pandev: "Noi abbiamo difeso bene e abbiamo sfruttato un contropiede e abbiamo fatto gol".

L'Italia ha quindi confermato il suo più grande problema: la mancanza di gioco, aggravata dall'assenza di alcuni titolari e da un atteggiamento non all'altezza della partita che gli stessi giocatori giocatori, compreso Buffon, hanno notato dalla sconfitta contro la Spagna in poi.

Latest News