Napoli, Insigne: stoccata a Inter e Torino. "Scartato perché ero basso"

Lorenzo Insigne

Napoli, Insigne: stoccata a Inter e Torino. "Scartato perché ero basso"

Lorenzo Insigne svela il suo idolo di sempre e racconta un retroscena: "Da piccolo sono stato scartato dal Torino e dall'Inter".

Grande emozione quella del primo gol con l maglia azzurra, segnata al San Paolo contro il Parma. A Torino vinsi il mio primo trofeo come miglior giocatore in un torneo giovanile. Ma come solo nelle fiabe succede, il lieto fine era dietro l'angolo, il Napoli decide di dargli una chance, dopo il rifiuto dell'Inter, che lo riteneva bravo ma troppo bassino. "Gli azzurri sono la mia squadra del cuore ma il mio idolo da sempre è Alessandro Del Piero".

A Richard H.Thaler Nobel per l'Economia 2017
Invia il rapporto all'Accademia reale delle scienze che prende la decisione finale e inappellabile, nell'ottobre di ogni anno. L'anno scorso il riconoscimento andò a Bengt Holmström per la "teoria dei contratti".


L'attaccante partenopeo ha rilasciato una lunga intervista sulle pagine di Dugout, dove ha avuto l'occasione di raccontarsi a partire dal suo passato: "La mia prima squadra è stata l'Olimpia Grumese che mi ha aiutato tanto prima del mio passaggio al Napoli". Essendo un giocatore forte tecnicamente, mi piacere saltare l'uomo accentrarmi e calciare in porta. "Gran giocatore e grande uomo". Lo stesso anno fui scartato da Torino e Inter perché mi giudicavano troppo basso. Al momento ci rimasi male ma con il senno di poi posso dire che quei rifiuti mi hanno permesso di vestire la maglia del Napoli.

Latest News