Rosatellum bis, primo sì alla legge elettorale. Cosa prevede

Rosatellum bis dubbi nel Pd e in Forza Italia.

Rosatellum bis, primo sì alla legge elettorale. Cosa prevede

Da martedì prossimo alle 15 l'Aula discuterà il Rosatellum bis che ha avuto il via libera dalla commissione Affari costituzionali della Camera.

Roma, Di Francesco: "Col Napoli partita difficile. Schick? Spero di recuperarlo"
Io mi auguro prima di tutto che arrivi nelle condizioni migliori , già forse prima abbiamo forzato alcune situazioni. La squadra si è allenata bene, ho impiegato tanti Primavera e questo mi aiuta a capire anche le loro doti.


A favore hanno votato i deputati di Pd, Ap, Lega, FI, Ala, Ci e Direzione Italia. Nel frattempo il relatore della legge, Emanuele Fiano (Pd), smentisce i retroscena dei giornali e i sospetti di chi si oppone alla legge e temeva che il governo ponesse la fiducia sulla legge. Contro si sono espressi Fdi, Al, M5s, Mdp e Si. "Questa riforma non ha più del 50% delle possibilità di farcela". Che il patto sulla legge elettorale di Pd, Fi, Lega e Ap abbia retto si è visto dall'emendamento contro Berlusconi, quello presentato dal M5S che se lo è visto bocciare e con dalla loro parte c'erano pure i voti di Mdp, favorevoli alla proposta. "Noi andremo in Aula a difendere gli italiani da questa porcheria", commenta invece il deputato M5S Danilo Toninelli. Ma come funziona la nuova legge elettorale? Lo prevede uno degli emendamenti al Rosatellum 2.0′ approvati dalla commissione Affari costituzionali di Montecitorio relativi, appunto, al tema sempre spinoso delle firme. Anche gli avvocati abilitati al patrocinio in Cassazione potranno autenticare le firme per la presentazione delle liste elettorali. Il numero di firme da raccogliere passa, dunque, da 1.500-2.000 a circa 750.

Latest News