Tuttosport e Allegri: "Più facile essere belli che vincere"

Allegri PS

Tuttosport e Allegri: "Più facile essere belli che vincere"

"Preoccupati dal primo posto del Napoli?". No, noi siamo rispettosi del Napoli, dell'Inter, della Roma. "Il Napoli è una delle candidate allo Scudetto, lo era anche all'inizio e non solo ora". Il 4-2-3-1 è sempre la ciambella più funzionale per non affondare mai, anche se in fase difensiva la mancanza del croato si sentirà. Il Barcellona ha Messi che fa la differenza.

IL CALCIO - "Il calcio è fatto di concretezza". Nonostante i trionfi, Allegri continua a subire qualche critica per il gioco: "Quello che conta e' l'albo d'oro - conclude - E' piu' facile essere belli che vincenti". "Se tutti i giocatori fossero uguali il Psg non pagherebbe Neymar 222 milioni e Dybala non varrebbe 170 milioni". A Bergamo Bernardeschi ha giocato bene, deve crescere: su Gomez non doveva fare fallo e in un altro caso doveva accorciare prima e impedirgli di crossare, sono questi i dettagli che fanno vincere o perdere le partite. E deve migliorare a usare il destro. Ha battuto record su record, ed ha riportato la Juventus tra le più grandi d'Europa.

"Gonzalo deve essere determinante, che poi segni 30 gol o 25, l'importante è che siano gol che determinino". Higuain è un giocatore straordinario. Bonucci? Leo è stato un giocatore importante. Sono andati via tantissimi giocatori negli anni.

Il Pescara punta su Benali nella sfida col Cittadella, scalpita anche Ganz
La squadra di Roberto Venturato apre le marcature con Adorni dopo appena due giri di lancette, al minuto 18 Siega raddoppia. Panchina: Paleari, Litteri, Caccin, Pasa, Camigliano, Bizzotto.


Dopo l'importante esperienza al Milan, nel 2014 sostituisce Conte sulla panchina della Juventus.

RUGANI - "E' cresciuto molto, deve compiere l'ultimo step". Chi non riesce a fare quel salto lì poi non è da grande squadra. Proprio come Bernardeschi: stesso problema. Non lo so, è difficile dirlo. Ibrahimovic era talentuoso a modo suo, era diverso dagli altri... In una grande, siccome devi vincere, l'aspetto caratteriale diventa fondamentale. Ma è molto bravo, è tignoso. Deve essere più decisivo, giocare più in verticale, giocare più in avanti. Cuadrado, invece, è un titolare inamovibile della Colombia, che non può fare a meno di lui. "Ma quando ti punta, mamma mia.".

Stanno per rientrare alcuni infortunati, tra cui Khedira a centrocampo: Allegir pensa al 4-3-3? "Al momento no, giocheremo ogni 3 giorni, a turno qualcuno deve star fuori per recuperare".

Latest News