La toga non è un abito di scena

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente Aie Ricardo Franco Levi

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente Aie Ricardo Franco Levi

È il messaggio consegnato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Quirinale, ai nuovi magistrati che ieri attendevano di prendere servizio effettivo.

"Autonomia e indipendenza - ha proseguito Mattarella - vengono rafforzate dall'applicazione obiettiva della legge, operata non in nome proprio ma in nome del popolo italiano, secondo le regole di legge definite dal Parlamento". "Il diritto vive attraverso la conoscenza dei fatti e l'interpretazione delle norme", ma "la scelta adottata -ha ammonito il Presidente della Repubblica- deve essere plausibile e non può mai esprimere arbitrio: è sempre una norma a dover delineare, perimetrandolo, l'ambito di riferimento dello jus dicere".

Uccide la madre soffocandola Poi tenta di eliminare il padre
A dare l'allarme sono stati i vicini di casa che hanno udito le urla delle due vittime. Giuseppe Di Dio prima ha colpito la mamma a colpi di bastone e poi l'ha strangolata .


Un concetto sul quale oggi si sofferma anche il presidente dell'Anac Raffaele Cantone: "Per me i magistrati possono partecipare al dibattito pubblico, ma tenendo presente che il loro ruolo di imparzialità richiede moderazione", spiega da Napoli. Per esempio, chi amministra la giustizia deve guardarsi dal condizionamento delle proprie idee. "In questa prospettiva si coglie il significato della toga che indosserete" ha sottolineato Mattarella.

Latest News