Minniti: "Basta centri d'accoglienza, sì all'accoglienza diffusa"

Minniti

Minniti: "Basta centri d'accoglienza, sì all'accoglienza diffusa"

"Lo dico con nettezza: credo che si debba fare di tutto per approvare lo Ius soli, anche così com'è, in questa legislatura. Piu' difficile sarebbe correggerla - ribadisce Minniti - perche' si accorcerebbero i tempi parlamentari per approvarla". Lo afferma il ministro dell'Interno, Marco Minniti, rispondendo alle domande di 'Avvenire' in un forum in redazione. "Sarebbe bene che la maggioranza resti unita", dice Minniti. Tuttavia, una questione di principio cosi' rilevante, su cui io mi sento personalmente impegnato, interpella il Parlamento e la coscienza di ogni singolo parlamentare.

Mentre Ischia si prepara ad accogliere i big che parteciperanno all'atteso G7 dei Ministri dell'Interno in programma per il prossimo 19 e 20 ottobre, monta la polemica nei gruppi organizzati. "E potrà avere rilessi positivi nel contrasto al terrorismo di matrice integralista".

F1, Marchionne: "La stagione Ferrari non è persa"
Sono sicuro che se non avessimo avuto problemi come quelli nelle ultime tre gare, stamattina avremmo fatto un discorso diverso. Sergio Marchionne continua: "La stagione della Ferrari in Formula 1 non è persa, c'è ancora tempo per rifarsi ".


Minniti, ha voluto sottolineare come non sia possibile sottoporre l'Italia "ad una giurisdizione improntata a radicalismo religioso, chi pensa alla sharia deve capire che 'in Italia no', su questo non ci possono essere mediazioni, sono valori non discutibili". "Non possiamo sottovalutare nulla". Sul tema dell'accoglienza, il responsabile del Viminale spiega che il suo obiettivo è "andare verso il superamento dei grandi centri d'accoglienza, superare Isola Capo Rizzuto, superare Mineo, per passare a strutture piccole e meglio gestibili". Per questo ha firmato un "protocollo con l'Anac". "Molti sono morti ma molti torneranno nei paesi di provenienza, in Europa e Africa", ha aggiunto il ministro. Sul fronte dell'integrazione, invece, c'è ancora molto da fare. "Per debellarla davvero, com'è giusto fare, è anche necessario pensare di offrire a tribù e milizie locali un'alternativa".

Latest News