"Impresentabili nelle liste per le Regionali", Di Maio contro Micari e Musumeci

Riccardo Pellegrino

"Impresentabili nelle liste per le Regionali", Di Maio contro Micari e Musumeci

Gianpiero D'Alia. "Noi non ci appiattiamo sullo stile degli avversari inclini alla denigrazione, sbandieratori di proposte populiste prive di contenuto", aggiunge La Via, sottolineando come "Noi - a differenza di altri, non ci sottraiamo al confronto". Ma anche dal palco di San Cristoforo Pellegrini ha citato Mazzei: "Ha riscattato il suo quartiere intraprendendo la strada del sacerdozio, sono orgoglioso di essere un suo amico", ha urlato l'aspirante consigliere regionale di Forza Italia.

Il termitano Antonino Cianciolo annuncia ufficialmente la sua candidatura all'Assemblea Regionale Siciliana nella lista Idea Sicilia - Popolari e Autonomisti, a sostegno del candidato alla presidenza delle regione Sicilia Nello Musumeci. Ha preferito, come ha riferito lui stesso lo scorso venerdì in occasione dell'incontro con Giorgia Meloni, non guardare i nomi! In ogni caso l´esclusione della nostra lista non appare assolutamente ragionevole dal punto di vista degli interessi generali della democrazia, che vede come principio sovrano la partecipazione dei cittadini alla competizione elettorale. In corsa per la presidenza rimangono: Nello Musumeci per il centrodestra, Giancarlo Cancelleri per il M5s, Fabrizio Micari per il centrosinistra, Claudio Fava per la sinistra e Roberto La Rosa per gli indipendentisti di "Siciliani liberi".

Ma c'è di più.

Castelfranco Emilia: c'è Papa Francesco a pranzo, due detenuti evadono
Il fatto è accaduto domenica scorsa, in occasione della visita di Papa Francesco a Bologna . Non si vedono infatti dal primo ottobre , giorno della visita del Santo Padre.


Un esercito di circa 900 candidati alla ricerca del consenso elettorale dove spiccano sedici deputati che finora avevano sostenuto il Governatore uscente Rosario Crocetta che hanno fatto un "volo pindarico" abbandonando il Pd e Fabrizio Micari. Cancelleri sottolinea anche che la sua lista non ha ricevuto alcun attacco e che i suoi 62 candidati sono "persone pulitissime". Ma questa parola non la conosce, visto che non sceglie un bel nulla. Ricusati dall'ufficio elettorale presso la Corte d'appello i listini regionali di Franco Busalacchi di "Noi siciliani - Sicilia libera e sovrana", di Piera Lo Iacono della lista civica "Per il lavoro" e di Pierluigi Reale di Casa Pound.

Il dato politico è dato dalla lotta tra Musumeci, Cancelleri e Micari. Musumeci parte da favorito ma la diversità delle forze che lo compongono potrebbero rivelarsi una debolezza se mergeranno da qui al 5 novembre fratture e visioni diverse soprattutto con Forza Italia.

Latest News