Legnaro, 30 lavoratori dell'Ilva incrociano le braccia per due giornate: è sciopero

ESUBERI ILVA LUNEDI SCIOPERO DI 24 ORE

Ilva, sciopero dei lavoratori contro 4mila esuberi

Così l'assessore al Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo, alla notizia dell'annullamento del tavolo tra le parti (previsto ieri al Mise) voluto dal Ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda. Non solo. Nella comunicazione relativamente al capitolo del piano sulla forza lavoro si legge che "non vi sarà continuità rispetto al rapporto di lavoro intrattenuto dai dipendenti con le società, neanche in relazione al trattamento economico e all'anzianità". L'agitazione dei lavoratori è esplosa dopo l'annuncio di venerdì, quando sono emerse le condizioni per il rilancio dell'acciaieria dalla società aggiudicataria dell'Ilva: 4.000 esuberi - 3.000 dei quali a Taranto - su un totale di 14.000 addetti del gruppo, e azzeramento delle attuali condizioni contrattuali e di inquadramento.

Secondo il ministro "la proposta formulata è irricevibile, non tanto sugli esuberi, su cui si può discutere, quanto sui livelli salariali e sugli scatti di anzianità". Una riassunzione in versione Jobs act che ripartirebbe da zero.

Il Governo, a nostro avviso, fino ad oggi, ha affrontato la vicenda Ilva quasi esclusivamente ragionando nell'ottica di rendere appetibile per l'acquirente la fabbrica, anche a discapito della tutela della salute e dell'ambiente e dei diritti dei lavoratori. Secondo i sindacati gli esuberi rimangono del tutto "inaccettabili e ingiustificati". Con il sequestro da parte della magistratura dello stabilimento siderurgico di Taranto, nell'ambito di un'inchiesta su presunto inquinamento ambientale, e la famiglia Riva, proprietaria del gruppo, messa sotto accusa, l'azienda è arrivata sull'orlo del fallimento.

Richiesta di risarcimento da 300 milioni agli ex vertici dell'Etruria
Con il caso eclatante del suicidio del pensionato Luigi D'Angelo. Banca Etruria , chiesti 400 milioni agli ex amministratori.


COSA SUCCEDE ADESSO- La trattativa ora è al palo.

Il Governo ferma Arcelor Mittal. "Gli investimenti che ci siamo impegnati a fare sono cruciali per migliorare la competitività di Ilva". D'altronde, sfilare l'Ilva alla cordata Am Investco di Arcelor Mittal "comporterebbe una lunghissima trafila giudiziaria: andrebbe dimostrato un inadempimento contrattuale tale da giustificare il ribaltamento dell'esito della gara".

A Taranto lo sciopero ha avuto, dicono i sindacati, un'adesione molto larga.

Latest News