Nigeria, rapito sacerdote diocesi di Roma

Maurizio Pallù, Nigeria

Sacerdote della diocesi di Roma rapinato e sequestrato in Nigeria

Un sacerdote italiano, Maurizio Pallù, della diocesi di Roma è stato sequestrato ieri in Nigeria. Pallù, che con alcuni fedeli nigeriani stava andando da Calabar a Benin City, nel sud del Paese, è stato bloccato da un gruppo di uomini armati che li ha rapinati rapendo il sacerdote. Un gruppo armato ha rapinato i cinque malcapitati e rapito il sacerdote, che si trova in missione in Nigeria da tre anni. La procura di Roma ha aperto un fascicolo e lo ha affidato al pm antiterrorismo Sergio Colaiocco. Poi nel 1988 è entrato in seminario, al Redemptoris Mater di Roma. Nel paese africano è attivo il gruppo terrorista di Boko Haram.

Benevento, Baroni suona la carica: "A Verona giocheremo con coraggio e intelligenza"
Lavoro differenziato per Amato Ciciretti , reduce da un attacco febbrile che lo aveva costretto a saltare l'allenamento di ieri. L'allenatore giallorosso è arrivato a un bivio e si gioca tutto contro gli scaligeri, anche loro in lotta per la salvezza.


Da "presbitero itinerante" della "Fondazione Famiglia di Nazareth" per l'evangelizzazione itinerante, Don Maurizio era partito per l'Africa, diffondendo il Cristianesimo nell'arcidiocesi di Abuja, in Nigeria.

Latest News