Russia 2018: Il Brasile c'è ma manda fuori il Cile

Russia 2018 Gabriel Jesus non perdona il Cile non sarà al Mondiale. Perù al play-off

Russia 2018: Il Brasile c'è ma manda fuori il Cile.

In campo non c'era Arturo Vidal che adesso potrebbe dire addio alla Nazionale. Ma la 'Generazione d'Oro' del Cile, dopo la mancata qualificazione a Russia 2018, sembra essere arrivata al capolinea della sua avventura con la Roja. Il commissario tecnico Pizzi, artefice del successo nella Copa America Centenario del 2016, ha inevitabilmente rassegnato le dimissioni, e a seguirlo sono stati alcuni dei giocatori più rappresentativi. Ecco il messaggio del calciatore del Bayern Monaco dal proprio profilo Instagram: "Grazie di tutto ragazzi!". Per tutti questi anni insieme, per aver dato la vita in ogni partita e per aver insegnato a me e al paese che con lo sforzo e il lavoro può accadere di tutto nella vita! Il CT era Claudio Borghi, e l'ex Juventus e altri quattro giocatori si erano presentati in ritiro con 45 minuti di ritardo e "in uno stato inadeguato", così definito dall'allenatore.

Brexit: negoziati a un punto morto
Questa settimana il Regno Unito ci ha ripetuto che non e' ancora pronto a precisare questi impegni. Sull'Irlanda, "c'è ancora molto lavoro da farea, ha avvertito Barnier".


Già ad inizio settembre, dopo una pesante sconfitta patita contro il Paraguay, Vidal aveva lasciato intendere che avrebbe lasciato la Nazionale alla fine di questo ciclo: "Ora coloro che in questo paese hanno il sangue cattivo saranno felici". E si torna a romanzare (e tanto) sugli stravizi extracalcistici di Re Arturo, da sempre accusato di aver un debole per l'alcool. "Abbiamo molto per cui lottare, molto da dare, molte gioie davanti a noi". Però quando si indossa la maglia del Cile bisogna farlo con professionalità - scrive la signora Bravo - Lo so che la maggior parte dei giocatori si sono fatti il mazzo, mentre gli altri andavano alle feste e inoltre non si allenavano a causa della sbronza della sera prima.

Latest News