Siracusa, Ius Soli: Rotondo aderisce allo sciopero della fame

“Cittadinanza a tutti gli immigrati dopo solo 5 anni di residenza in Italia”

Biella: Il tavolo immigrazione del PD aderisce al digiuno pro "Ius soli"

4 della proposta di legge sullo ius soli. Lo hanno chiesto Il Cittadino Young e i ragazzi in stage, che spiegano anche come la pensano loro. "Bisogna scindere la problematica dei migranti - ha detto ancora Rotondo -, che viene spesso utilizzata strumentalmente da alcune forze politiche, dall'attribuzione della cittadinanza ai bambini nati in Italia o che studiano da anni nel nostro paese, che nella maggior parte dei casi sono perfettamente integrati".

L'attuale legge, introdotta nel 1992, prevede un'unica modalità di acquisizione chiamata ius sanguinis (dal latino, "diritto di sangue"): un bambino è italiano se almeno uno dei genitori è italiano.

Brescia, Pasquale Marino il nuovo tecnico
Il Brescia dovrebbe continuare il campionato con un altro allenatore. Le alternative sono Pasquale Marino e Mimmo Di Carlo.


Un legge di civiltà, quella dello ius soli secondo i sindacati. Ma i brianzoli cosa pensano di questa questione? "L'esperienza che vivo quotidianamente a contatto con tanti bambini di altre etnie" - dice - "che si rivolgono al reparto di Pediatria o che sono nati a Siracusa, vivono e studiano in questa città, parlano benissimo la lingua italiana, dimostra chiaramente che si sentono già a tutti gli effetti cittadini italiani".

"Cittadinanza a tutti gli immigrati dopo solo 5 anni di residenza in Italia: è quello che prevede l'art". Il professore di lettere Francesco Baio si è posto a favore dello ius soli:"Essendo un allenatore di calcio conosco le difficoltà che incontrano i ragazzi senza cittadinanza italiana poiché, per potersi iscrivere e giocare, devono firmare documenti che richiedono un tempo di attesa esagerato". La legge è stata approvata dalla camera dei deputati nel 2015, ora però si vede bloccata nel senato a causa dei pareri discordanti dei senatori.

Latest News