Serie A: Atalanta-Bologna 1-0, le pagelle

L'allenatore del Bologna Donadoni e Palacio

L'allenatore del Bologna Donadoni e Palacio

L'Atalanta ospita il Bologna nella nona giornata del campionato di Serie A. Gasperini manda Ilicic spesso e volentieri a cercare spazi dalla parte di Masina e i movimenti tra le linee di Cristante danno abbastanza fastidio a una retroguardia che però si compatta bene: a conti fatti, l'unico vero pericolo del primo tempo arriva al 35' con una percussione di Cristante che serve una palla d'oro a Petagna ma il centravanti col sinistro spara malamente alto a tu per tu con Mirante.

DECIDE CORNELIUS - Partita decisamente più piacevole nella ripresa. Occasione anche per Verdi che deposita di poco a lato il mancino ed ultimo cambio per l'Atalanta con Gosens che rileva Spinazzola ma i buoi sono ormai scappati dalla stalla di Donadoni che nel finale perde anche Gonzalez per la seconda ammonizione in sei minuti.

I padroni premono subito sull'acceleratore. Donadoni tiene le sue ali molto basse per evitare le classiche penetrazioni esterne dei nerazzurri: il piano riesce, ma inevitabilmente le ripartenza rossoblù risentono dell'atteggiamento un po' troppo passivo della squadra. Pietra tombale sulle speranze rossoblù due episodi: Palacio chiede il cambio per un problema muscolare e all'84 Gonzalez si fa raggirare da Cornelius stendendolo da già ammonito: rosso per Maresca. Entra poco dopo l'intervallo e risolve la gara. Ma il Bologna c'è, al 76' Verdi sfiora il pari con un tiro a giro di sinistro da fuori con Berisha immobile. Risultato che resta invariato fino alla fine del match, anche se i bergamaschi hanno più volte l'occasione di raddoppiare.

Cronaca - Como, morto in incendio egravi tre figli
Il rogo si è sviluppato questa mattina all'ultimo piano di una palazzina a San Fermo della Battaglia. Tre dei quattro fratellini sono deceduti insieme al padre, una bambina di 5 anni è morta in serata.


Atalanta (4-3-2-1): Berisha 6; Masiello 6, Caldara 5.5, Palomino 6.5; Castagne 6, De Roon 6, Freuler 6, Spinazzola 6; Cristante 6 (dal 51′ Cornelius 7), Ilicic 6; Petagna 5.5 (dal 66′ Kurtic 6). A disposizione: Gollini, Rossi, Orsolini, Vido, Melegoni, Mancini, Haas, Hateboer, Bastoni.

Bologna (4-3-3): Mirante 6; Torosidis 6 (25′ Krafth 5), Gonzalez 5,5, Helander 6, Masina 5; Poli 6, Pulgar 6, Donsah 6; Verdi 5, Palacio 6,5 (72′ Destro), Di Francesco 6 (59′ De Maio 6).

Prima di iniziare la partita viene osservato un minuto di silenzio in ricordo di Marino Perani, giocatore che con il Bologna vinse lo scudetto nel 1964. (1 Da Costa, 34 Ravaglia, 20 Maietta, 2 Nagy, 12 Crisetig, 17 Valencia, 21 Falletti, 11 Krejci, 7 Petkovic).

Latest News